Perché la nausea va e viene?

Valeria Russo
no comments

Avere nausea quando si mangia, vi è mai capitato? Non bisogna pensare subito al peggio, spesso può essere causata da ansia e stress, specialmente al mattino. Svegliarsi troppo presto, prepararsi di corsa per andare a lavoro può comportare uno stato psicofisico in grado di alterare il senso di fame, accelerando i battiti cardiaci e provocando quel senso di nausea che talvolta porta anche a conati di vomito. Questa spiacevole sensazione viene attivata dal sistema nervoso centrale o può partire dal tratto gastro-intestinale.

Nausea come guarire?

I sintomi della nausea sono facili da riconoscere: senso di disgusto per il cibo, fastidio verso determinati odori, sudorazione fredda, capogiri, pallore, aumento della saliva.

Come fare per vomitare? E se il disgusto non passa e si ha voglia di rigettare ma non si riesce? Due cucchiaini di caffè amaro possono indurre il vomito. Quest’ultimo da un senso di liberazione allo stomaco, ma attenzione al reflusso dei succhi gastrici. Un eccesso di conati può portare alla disidratazione dell’organismo. Quindi meglio sopportare la nausea o rivolgersi, in caso non passi con nessun rimedio, alla guardia medica.

Spesso bisogna considerare la nausea come sintomo premestruale: ne soffre circa il 50% delle donne e viene scatenata da una variazione ormonale della prolattina.

E quando si ha la nausea senza vomito?

Questo tipo di alterazione del senso di appetito può essere generato da patologie più serie, tra queste gastroenteriti,epatiti, o nei casi più gravi (soprattutto dopo cadute o forti traumi alla testa) è la spia di una emorragia cerebrale. Infezioni da meningite, appendicite sono alcune delle cause e purtroppo, se la nausea accompagnata da vomito e forti mal di testa persiste sarà opportuno sottoporsi a controlli più approfonditi per escludere la presenza di un tumore al cervello.

Nausea aria condizionata

Talvolta, capita che trascorrendo molto tempo in luoghi chiusi e affollati, dove l’aria è sottoposta all’azione filtrante e deumificante dei condizionatori, alcuni soggetti tendono a soffrire di nausea e a malesseri ad essa associati.

Nausea come farla passare?

In commercio di esistono molti farmaci contro il vomito e i problemi del reflusso esofageo, ma volendo ci sono rimedi naturali contro la nausea: la nonna consiglierebbe di fare digiuno per qualche giorno, mangiando solo in bianco per depurare l’intestino. E male non farebbe digiunare almeno per un giorno.

Se invece volete trovare subito sollievo allora potete optare per una tazza di camomilla tiepida dall’azione calmante o per un infuso a base di zenzero, una spezia dalle proprietà antinfiammatorie, miracolosa contro nausea e vertigini. Un terzo rimedio naturale contro il vomito potrebbe essere 2 gocce di olio essenziale di menta piperita su una zolletta di zucchero lasciandola sciogliere in bocca.

Tra i farmaci in commercio più efficaci contro la nausea ci sono il metoclopramide (il Plasil) e un antiacidosi come il Biochetasi.

Se la nausea è causata da agitazione nervosa e stress, allora la soluzione è praticare tecniche di rilassamento, evitare alcol e fumo e correre di più. Il corpo deve depurarsi dalle tossine non solo con il digiuno ma anche con un po’ di movimento in più.

Categories:

About Valeria Russo

Giornalista Pubblicista...“curiosa al punto giusto”. Amante dei viaggi e della cucina. Come reporter ha esordito sul quotidiano Il Roma nel novembre del 2007. Ha collaborato con testate on line come: NapoliVillage.it, Julie News, NapoliToday.it, il Mattino, HuffPost, Blasting News. E' sempre “on the road” a caccia di verità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l'informativa estesa sui cookie<br>
<a href="https://www.lecodellaverita.it/cookie-policy/">Informativa estesa cookie</a>
<a href="https://www.lecodellaverita.it/informativa-privacy/">Informativa Privacy</a>.