Pillole di benessere

Ecco i 4 segnali del tuo corpo per avvisarti: sei stressato

i-4-segnali-dello-stress

Capita a tutti di arrivare a metà giornata, a casa o in ufficio,  e di sentirsi preda di stanchezza, sonnolenza e abbattimento fisico. Chi non riesce a resistere al riposino dopo pranzo, fa bene! Altrimenti sei stressato ed occorre correre ai rimedi. 

Il sonnellino ristoratore, tanto sacro all’epoca dei nostri nonni, è un toccasana contro lo stress. Molti danno la colpa dell’improvvisa stanchezza e “voglia di far nulla” all’arrivo della bella stagione, ma gli esperti sono certi: “Il corpo parla e vuole comunicarti qualcosa. Ascoltalo!”. Ecco come attivare il radar dello stress attraverso 4 segnali che parlano chiaro:

1)   Non riesci a pronunciare quello che pensi, strascichi con le parole, oppure, incontri qualcuno che conosci o ti è familiare, ma non riesci ad associare quel viso ad un nome. Se ti riconosci in questo quadro, allora è evidente che sei stressato! Mancano le giuste ore di sonno, ovvero almeno 7 per notte. Dormire poco o comunque male provoca deficit tali da rallentare la comunicazione tra neuroni e sinapsi. Lo conferma anche Nancy Foldvary-Scaefer, direttore del Centro del sonno presso la clinica di Cleveland: “La poca concentrazione, la scarsa reazione cerebrale sono sintomo di un calo di energie. Il cervello sempre in brain storming necessita di riposo per recuperare la sua elasticità”.

2)   I pantaloni sembrano essersi magicamente ristretti e nessun  jeans sembra calzare come prima. Che sarà successo? Semplice, sei stressato ed ingrassato: la mancanza di sonno produce desiderio di cibo, ossia di energia. Chi non riesce a dormire consuma più energia di chi dorme e quindi il cervello invia segnali di “mancanza di carburante”. Peccato che venga quasi e sempre solo voglia di cibo spazzatura per compensare questo gap di forze.   Una ricerca presentata al meeting annuale 2015 della Endocrine Society ha rilevato che i soggetti con soli 30 minuti di sonno in meno, maturato soprattutto nei weekend, hanno il 17% in più di probabilità di essere obesi.  Dormire di più aiuta a dimagrire e a sentirsi meglio durante il giorno.

3)   (VALIDO PER SOLO PER LE DONNE) Il tuo ciclo mensile è un vero disastro. Irregolarità, spotting (tracce di sangue sbiadito negli slip) ed ancora dolori ma nessuna traccia del ciclo vero e proprio sono tutte spie di una condizione di forte stress che ha mandato anche gli ormoni in tilt. Dormire qualche ora in più serve soprattutto alle donne per avere più regolarità e sicurezza sui giorni fertili e quelli meno, in caso si voglia pianificare una gravidanza.

4)   Avvertite il dolore con più facilità: un pizzico, una puntura o un semplice indolenzimento muscolare si trasformano in spasmi insopportabili. Non si è stati colpiti da osteoporosi all’improvviso, né si è vittime di un rito vodoo, ma è causato da una carenza di sonno. Tutto parte dal cervello. Se sei stressato, tutto appare più intollerabile. Se manca la giusta dose di riposo, le terminazioni nervose diventano più sensibili al dolore e quest’ultimo viene percepito come amplificato. Uno studio scientifico ha dimostrato che chi dorme per 10 ore, rispetto a chi riposa solo 4 ore, ha una soglia della sopportazione del dolore di ben il 25% in più rispetto a chi non dorme bene. Anche i fattori psicologici, come la depressione, possono rendere la sensazione di dolore più acuta e persistente.

Non c’è nulla di male a schiacciare un pisolino nella pausa pranzo: è tutta salute, cerebrale soprattutto!



Share:

1 comment

Rispondi