TUTTE LE NOTIZIE

Turismo solidale, Covo degli Angioni dona gli arredi agli Angeli della Stazione

Turismo solidale, Covo degli Angioni dona gli arredi agli Angeli della Stazione

Tutti i tipi di turismo hanno risentito dell’emergenza Coronavirus in Italia. Anche Napoli, meta tanto ambita da turisti provenienti da tutto il mondo, ha visto un drastico calo delle prenotazioni nella maggior parte degli alberghi cittadini e dei B&b. 

Molti albergatori stentano a riaprire, altri si aggrappano ai pochi “fedelissimi” che ogni anno garantiscono la loro presenza nel capoluogo partenopeo.

Insomma, tanta l’ansia di non battere cassa. Eppure, la speranza e la voglia di ripartire non mancano!

Come cambia il turismo 

L’ emergenza Covid 19 avrebbe dovuto renderci tutti migliori, purtroppo c’è chi ha approfittato per aumentare i prezzi degli affitti dei locali ad uso alberghiero, costringendo molti a dire addio ai propri progetti. 

Lo sa bene lo storico boutique hotel “Il covo degli Angioni”, che, pur restando nella sua sede in via Melisurgo 44, ha dovuto rinunciare ad alcune camere per richieste di affitto troppo alte da sostenere in un momento così delicato per l’ economia turistica. 

SCOPRI IL COVO DEGLI ANGIOINI CLICCANDO QUI

Eppure, non si è perso d’animo l’albergatore Marco Napolitano, che continua a portare avanti il concept di lusso del Covo degli Angioni, dando avvio a nuovi progetti sul lato panoramico della struttura, che affaccia sul Maschio Angioino. 

Il Covo degli Angioini  

E tutto l’arredo delle sue camere di lusso chiuse nello stabile di Via Melisurgo 44 che fine ha fatto? Il grande cuore dei napoletani ancora una volta trova piena espressione nella solidarietà. Il Covid 19 ha cambiato la storia del turismo in Italia, ma ha anche incoraggiato a prendersi cura degli ultimi.

E così, Marco Napolitano ha deciso di donare tutto l’arredo delle sue camere di lusso (materassi, piumoni, coperte e cuscini) all’associazione onlus Angeli della stazione, di cui è responsabile Angelo Ardovino. 

Chi sono gli Angeli della Stazione? 

L’associazione è formata da un gruppo di giovani della Parrocchia Maria SS. Immacolata di Qualiano che ogni giorno si riuniscono per portare assistenza agli ultimi, ai senzatetto presso la Stazione Centrale di Napoli, la zona di Museo e Piazza Cavour. L’impegno del gruppo, guidato da Angelo Ardovino, è quello di assistere i veri angeli, i senza fissa dimora. Gli Angeli della Stazione è nata come associazione nell’ottobre 2013 guidati spiritualmente da Don Francesco Martino, parroco della Maria SS. Immacolata di Qualiano. 

Turismo solidale, Covo degli Angioni dona gli arredi agli Angeli della Stazione
Gli Angeli della Stazione Onlus

E grazie al gesto solidale del Covo degli Angiolini saranno tanti gli angeli che ritroveranno un paio di ali in un nuovo materasso sul quale dormire o in una coperta in cui avvolgersi il prossimo inverno. 

Turismo post Covid 19 a Napoli

Marco ha spiegato così  il suo gesto : “Il mercato turistico è in difficoltà, ma non per questo deve dimenticare chi sta peggio- e ha continuato- Molto materiale d’arredo l’ho recuperato e riutilizzato, ma materassi, coperte e cuscini, piumoni ho deciso di donarli a chi ne avrà più bisogno. È tutta roba nuova, che dono volentieri.  E’ bello sapere in un momento così difficile di poter fare qualcosa per gli altri. C’è molta avidità e sete di guadagni in giro, ma c’è anche tanta solidarietà”. 

E chi meglio di un albergatore può dirci cosa sta succedendo in questa fase 3? I servizi turistici Napoli sono sempre stati al passo con le richieste e per questa stagione estiva 2020 si aspettava il “sold out” di alberghi e bed and breakfast.

A questa osservazione Napolitano ha ribadito: “Un po’ di movimento in più si avverte in città, soprattutto dopo l’apertura degli spostamenti interregionali lo scorso 3 giugno. Al momento, c’è molto turismo locale e regionale, che apprezza la posizione centrale del nostro Covo degli Angioini e si gode questo momento di ritrovata serenità per girare Napoli e le sue bellezze paesaggistiche.

Le camere con vista Maschio Angioino sono quelle più gettonate, ma anche la nostra sede storica di Via Melisurgo è la più cliccata sui motori di ricerca da chi desidera soggiornare in pieno centro e spostarsi facilmente a piedi o con i mezzi pubblici”. 

Dove dormire a Napoli?  

Per chi giunge in città dalla stazione, o dal mare, soggiornare in pieno centro città è una garanzia di risparmio in termini di spostamenti e di stress.

Turismo solidale, Covo degli Angioni dona gli arredi agli Angeli della Stazione

La zona di piazza Municipio con i suoi cento lupi è ben collegata attraverso metropolitana e funicolare con tutti i principali luoghi di interesse turistico: museo archeologico nazionale, centro storico e San Gregorio Armeno, il porto con i vaporetti e gli aliscafi diretti alle isole del Golfo di Napoli. 

Uno dei punti di forza del Covo degli Angioni è sicuramente la posizione centralissima a pochi passi dai principali monumenti famosi di Napoli.

Altro aspetto invitante è l’arredo ultramoderno e sofisticato delle camere con ogni comfort per una vacanza di tutto rispetto. L’antico e il moderno si sposano alla perfezione in questo albergo di lusso.

Gli ambienti perfettamente sanificati in check-in e checkout assicurano un soggiorno in totale relax e rischio zero.

Napoli è tra le mete turistiche Italia che vantano un basso indice di rischio contagio da Covid19, grazie alle rigorose ordinanze regionali e ad un maggiore senso civico mostrato dalla popolazione partenopea. 

E anche da un’emergenza sanitaria possono nascere bei fior di solidarietà. 

Follow:
Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie
Informativa Privacy.