Fatti e misfatti

Napoli, spacciatori in manette, grazie ad una folla di cittadini

spacciatori-piazza bellini

NAPOLI- Giovani nel mirino della droga. Sono sempre più piccoli, l’età media si aggira intorno ai 14/15 anni e frequentano le zone di Piazza Bellini, nota per i baretti e i localini etnici. E’ questo l’identikit del “ragazzo tipo”, vittima degli spacciatori, che proprio nella notte tra sabato 19 e domenica 20 settembre sono stati bloccati dalla folla e poi arrestati dalla polizia. Piazza Bellini, già nota in passato per l’incuria e il degrado, poi lentamente ripresasi grazie all’intervento della cittadinanza attiva, torna protagonista come sede principale e preferita dello spaccio. I cittadini però non hanno potuto assistere immobili mentre i propri figli erano caduti nella morsa della “dose” a buon prezzo. E così, inferociti hanno circondato i due spacciatori O.J. di19 anni e H.K. di 22 anni, entrambi africani.

Spacciatori a “briglie sciolte” nel centro storico



250x250_generico

I due, invano, hanno provato a fuggire, ma sono stati circondati e bloccati, prima da una folla di persone della zona e poi prontamente ammanettati dagli agenti della Questura.  “Siamo particolarmente soddisfatti per l’esito di questa vicenda – dichiarano il consigliere regionale di Davvero Verdi Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli della radiazza che da tempo si battono per la tutela e i controlli nel sito – visto che solo poche settimane fa alcuni delinquenti avevano sparato in aria scatenando il panico tra i presenti. Adesso invece le forze dell’ordine si sono organizzate e i cittadini sentendosi più sicuri hanno addirittura aiutato la Polizia nell’effettuare gli arresti. Se le forze dell’ordine sono più presenti sul territorio la cittadinanza avrà sempre più voglia e possibilità di collaborare. A Piazza Bellini abbiamo assistito ad un primo segnale di riscossa. In ogni caso ci auguriamo che la cittadinanza sia sempre più in prima linea nel contrasto ai criminali, delinquenti e vandali che si sono impossessati della città. Da piazza Bellini ci auguriamo che parta il riscatto della cittadinanza per riprendersi tutte le piazze e le strade di Napoli. Sono i delinquenti che devono andare via non le persone perbene”.

La droga a buon prezzo arma degli spacciatori low cost

La droga è uno dei problemi ancora latenti e diffusi nelle zone del centro storico. Come hanno denunciato in molti, sono necessari più controlli e più ronde durante le notti di movida, soprattutto quelle infrasettimanali, meno affollate e meno sospette, ma ideali per scambiarsi i “carichi” tra spacciatori. Un plauso alla folla di cittadini attivi che non hanno fatto finta di nulla, ma si sono dati un bel da fare!

Share:

Rispondi