Curiosità

La notte di San Lorenzo, le sue lacrime realizzano i desideri di tutti

notte di san lorenzo

La notte di San Lorenzo, ovvero il 10 agosto, è la più romantica e magica dell’anno. Il culto di San Lorenzo, diacono cristiano martirizzato nel 258 sotto la persecuzione dell’imperatore Valeriano, affascina da sempre tutte le generazioni per lo spettacolo delle stelle cadenti associate al santo. Il fenomeno delle meteore, scie luminose nel cielo, meglio note come Perseidi, illumina i cieli del mondo da luglio a fine agosto, intensificandosi nelle notti tra il 10 e il 13 agosto. Sono chiamate da secoli lacrime di San Lorenzo perché il martire pianse a goccioloni quando fu giustiziato sui carboni ardenti. Le sue lacrime illuminate dal tizzone del fuoco generarono delle scie luminose associate alle stelle cadenti.

La notte di San Lorenzo affascina 

In Italia, il fenomeno si verificherà in modo più intenso nella notte tra l’11 ed il 13 agosto, anche se gli esperti di astronomia assicurano che in questa estate 2016 ci saranno tantissime scie luminose, così che tutti avranno la possibilità di ammirarle. E cosa c’entrano i desideri con le stelle cadenti? Una leggenda vuole che San Lorenzo, invocato dopo la sua morte da martire, esaudi’ il desiderio espresso da una fanciulla povera di trovare un ricco e bravo marito che provvedesse a lei ed ai suoi fratelli piccoli. Mentre la giovane osservava il cielo nella notte del 10 agosto di un anno successivo al 258, espresse questo suo desiderio e due giorni dopo incontro’ un ricco viandante che la fece diventare una signora.

Notte di San Lorenzo protegge i sogni

Questa è solo una delle tantissime leggende che aleggiano intorno alla figura del santo, venerato soprattutto perché protettore delle anime del Purgatorio. Oggi, tutti lo invocano come santo patrono dei sogni e dei cuori. Che ci si creda o no, il 10 agosto resta un appuntamento immancabile per tutti i romantici e i sognatori. E va bene anche per gli scettici! I sogni son desideri chiusi in fondo al cuor…ma grazie alle stelle cadenti escono fuori e quasi quasi si avverano.

Desideri fattibili nella notte di San Lorenzo

Non chiedete vincite al lotto o bolidi da migliaia di euro, perché San Lorenzo realizza solo i sogni che fanno bene all’anima. Occhi all’insù, recatevi in un luogo buio (spiagge o montagne vanno benissimo) o in uno degli appositi osservatori astronomici, pensate intensamente a ciò che vorreste, invocate il santo e se vedrete una stella cadente, o più di una, otterrete quello che avete desiderato. Buona notte magica a tutti!

Share:

Rispondi