BlogModa

Il Bob, 5 modi per darsi un taglio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Bob, tutte pazze di lui. Ma chi è? All’inizio potreste pensare all’attore del momento, tutto muscoli e fascino. Ed invece no. Bob è il Bob, ovvero un taglio di capelli che sta diventando un’epidemia nei saloon di mezzo mondo. Italia compresa. Chi l’ha inventato? Il Bob, in realtà, ha quasi un secolo e mezzo. Le prima a dare un taglio alla loro chioma fluente furono le nobildonne del 1890. E di lì, il taglio di capelli gonfio, spettinato, arrollato dai bigodini o ultraliscio, fu adottato da attrici e donne comuni per tutto il periodo della prima Guerra Mondiale. E la fama del Bob sparì con l’approssimarsi degli anni 70, quando ormai la chioma lunga e gonfia, riccia e pazza, tornò a far da padrona nei saloni dei coiffeur e sulle scene di Hollywood.

Quando nacque il Bob?

Coco Chanel, la dama dell’eleganza, fu una grande estimatrice del Bob che portò con grande stile fino alla morte, seguita a ruota da Audrey Hepburn, Elisabeth Taylor e molte altre dive di ieri e di oggi. Il Bob è un taglio ad altezza orecchie, pratico e veloce, ormai adatto a tutte, lisce e ricce, anche grazie ai progressi delle piastre tecnologiche a vapore, che permettono di domare le chiome più ribelli e indisciplinate. Oggi, le dive vittime del fascino alla Bob sono tante, tra le più cool c’è Dakota Johnson, Cameron Diaz, Beyoncè, JLo.

Vari tipi de il Bob

L’Asian Bob è un taglio molto corto e sfumato, adatto alle donne superlisce di natura.

Il Bob asimmetrico con due ciocche più lunghe sul viso.

Bob Shaggy un taglio spettinato realizzato con un rasoio.

Buzz Bob lunghi davanti e corti dietro

Bob Spalla, ovvero un taglio che accarezza l’inizio della spalla.

Ad ognuna il suo. E se poi te ne penti? I capelli crescono.


DEM Collezione Aprile 2013

Share:

3 comments

Rispondi