Pillole di benessere

Dibattito a Napoli: endometriosi, questa sconosciuta

endimetriosi

Domani alle 16,30 nell’Aula consiliare della Città Metropolitana di Napoli (Complesso monumentale Santa Maria La Nova – per info scrivere a: endomail.info@gmail.com) si terrà una riflessione sull’endometriosi, patologia ancora molto sottovalutata e che, invece, può arrivare ad essere invalidante.

NAPOLI- RegionEndo – Ragionando di Endometriosi in Campania: proposta di Legge e nuovi trattamenti. Il dottor Massimiliano Pellicano del Policlinico Universitario Federico II Napoli aprirà i lavori parlando di Diagnosi precoce e trattamento, seguirà Sonia Cellini, presidente nazionale dell’Associazione “Arianne”, che illustrerà il progetto tutto italiano “Adolescendo”. Poi sarà la volta dei volontari campani, rappresentati da Teresa Casillo dell’associazione Sandalia Solidale. Dopo di lei, la psicoterapeuta Fausta Nasti affronterà il tema del supporto psicologico e nutrizionale.

Endometriosi, il male silente va combattuto con la diagnosi precoce

 

Le conclusioni, intorno alle 17,50, sono affidate ad Angela Cortese, consigliere regionale uscente del Pd e componente della Commissione Sanità, prima firmataria della proposta di legge regionale. “Occorre alzare il livello dell’informazione e della sensibilizzazione su una malattia fortemente invalidante ma ancora poco conosciuta, che colpisce una donna su otto nel mondo e 3 milioni in Italia – spiega Cortese -. Proprio con questo obiettivo ho portato in Consiglio regionale un disegno di legge che prevede un lavoro di prevenzione e diagnosi precoce, l’istituzione di un osservatorio campano, di un registro generale e di una giornata regionale per la lotta all’endometriosi, da celebrarsi il 9 marzo, come già avviene in altre regioni d’Italia”.

Comunicato Stampa

Share:

Rispondi