Spettacoli & Tv

Caccia al ladro su Facebook, identificato restituisce auto

caccia-al-ladro-su- facebook

Una vera e propria caccia al ladro su Facebook, messa in atto dalla vittima di un furto, provoca una reazione a catena.  L’auto rubata viene restituita ed il ladro chiede scusa. 

BERGAMO- “Se ti rubano l’auto, posta l’immagine sul Facebook”, questo potrebbe essere lo slogan per un nuovo sistema di recupero di oggetti rubati, che soppianterebbe il vecchio “cavallo di ritorno”. E’ accaduto ad un uomo di Bergamo, derubato della propria vettura, un Audi A4. La vittima non si è persa d’animo e ha postato immediatamente una caccia al ladro su Facebook, grazie alle  immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza, che ritraevano il ladro nell’atto di compiere il furto insieme ad i suoi complici. L’uomo ha scritto un post in cui prometteva una ricca ricompensa a chi fosse stato in grado di identificare il ladro e restituirgli così l’automobile.

La caccia al ladro su Facebook provoca un boom di adesioni

L’appello ha avuto un successo immediato. Più di 20mila persone hanno risposto all’annuncio, condividendo il messaggio e mettendosi subito in azione. Morale della storia? Il ladro è venuto allo scoperto, pur di non finire in galera. L’autore del furto ha fatto ritrovare due giorni dopo l’auto rubata con tanto di biglietto di scuse: “Ti chiedo scusa Silvio, ho preso l’auto solo per fare un giro e ora te la restituisco. Per favore togli tutto da mezzo, grazie”. (Ovviamente la scritta era in un italiano zoppicante). Il ritrovamento della vettura è stato fatto in seguito ad una telefonata dei carabinieri, che in tutta la vicenda hanno avuto un ruolo di secondo piano. L’uomo, vittima del furto, nonostante il biglietto di scuse intende lo stesso sporgere denuncia contro il colpevole. Un grande ringraziamento è stato poi rivolto dall’uomo alla comunità social così attiva ed efficace. La caccia al ladro su Facebook è stata ancora una volta risolutiva e veloce.

Share: