CuriositàVideo

Attenzione agli insetti giganti per chi ama i viaggi esotici

Quali sono gli insetti giganti e cosa comportano? Ve lo sarete sempre chiesto prima di partire per una destinazione esotica. Ed è sempre un bene informarsi sulle specie di animali che si potrebbero incontrare passeggiando su una spiaggia, esplorando una foresta o semplicemente sdraiandosi a riposare in un posto apparentemente tranquillo, ma popolato da migliaia di insetti, la maggior parte rari, ma pericolosissimi per la salute dell’uomo.

Insetti giganti tra fascino e terrore

Un video molto interessante è stato postato da un ragazzo appassionato di zoologia, noto su YouTube come Cloud. Ha subito guadagnato migliaia di visualizzazioni per la precisione delle descrizioni e per la sua simpatia.

Una delle forme più affascinanti e più paurose di insetti è la tarantola Golia della Foresta Amazzonica: è il ragno più pesante al mondo, pesa 170 grammi e misura 20 cm il maschio, 30 cm la femmina. E’ un esemplare che vive fino a 15-20 anni. Si nutre di grilli, scarafaggi ed altri invertebrati. Attenzione però se in casa avete uccellini, la tarantola ne è ghiotta, così come di topi.

Se state progettando un viaggio in Oriente, è meglio che conosciate bene il vostro nemico: il calabrone gigante del Giappone, considerato il più grande del mondo, ma anche il più terrificante, perchè ha un pungiglione potente di circa 6 millimetri che può iniettare un veleno letale anche in chi non ha mai avuto reazioni allergiche. Questo calabrone ha la capacità di inseguire un essere umano per ben 5 chilometri ad una velocità di 40 chilometri all’ora. Ogni anno in Giappone muoiono tra le 20 e le 40 persone per la puntura di questo spaventoso insetto.

Esistono insetti giganti buoni?

Si trova nelle Foreste Pluviali ed è una specie protetta, stiamo parlando della farfalla della regina Alessandra, che è il più grande lepidottero conosciuto al mondo e deve il suo nome ad uno zoologo del 1907. Le femmine sono più grandi dei maschi. Hanno una apertura alare di 30 cm. Sono meravigliose da ammirare, ma innocue per l’uomo.

insetti giganti

Il grillo gigante, proprio come quello della fiabe, non parla ma divora una carota in pochi secondi; pesa quanto tre topi e non morde, fin quando non lo minacci o infastidisci. Si trova in Nuova Zelanda ma è in via di estinzione. E’ parte della catena alimentare locale.

Fa un po’ più ribrezzo lo Scarabeo Titano, presente in Venezuela, Perù e Brasile; questo insetto cresce fino a 16,7 cm di lunghezza e può tranciare la carne umana. Sono particolarmente passionali, vanno infatti  ma sempre alla ricerca di un partner con il quale accoppiarsi.

Simpatico da vedere è l’Insetto Stecco, chiamato così per la sua forma e per i suoi colori verde e marrone che lo fanno confondere con i rametti degli alberi, vive soprattutto in Spagna, Francia, Penisola Balcanica e Italia.

C’è chi vive le vacanze  con attacchi di aracnofobia e chi invece è appassionato dalla bellezza del mondo degli insetti, ma in entrambi casi è sempre bene attrezzarsi per non tornare a casa con un orribile ricordo delle vacanze.

Share:

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *