Musica & Tv

Addio Anna Marchesini, signora della Tv poliedrica ed ironica

anna-marchesini

Anna Marchesini non c’è più. La notizia della sua morte ha lasciato subito un gran vuoto nel mondo della televisione e dello spettacolo. Una scomparsa annunciata da suo fratello su Twitter per lasciarla andare senza quello strascico di pettegolezzi e ricami, tanto cari ai media. Non la si vedeva spesso sul grande schermo,  ultimamente era apparsa alla trasmissione condotta da Fabio Fazio Che tempo che fa?  magrolina, con un taglio corto, il viso assottigliato, ma sempre brioso e con quella luce negli occhi che hanno interpretato tanti ruoli con una sola anima. Il teatro, quello, non l’ha mai lasciato, ma l’ha amato per quarantanni.

Anna Marchesini ed i suoi mille volti

La signora della risata facile se n’è andata a 63 anni per una lunga malattia, che l’ha consumata lentamente, senza mai privarla di quella sua voglia di sorridere alla vita. L’artrite reumatoide, una forma piuttosto grave, l’ha colpita una decina di anni fa. Eppure, nemmeno il gonfiore agli arti era riuscita a fermare il bolide di comicità che aveva nell’anima.

anna marchesini

Lei amava sempre scherzare, è così che si è fatta conoscere dal grande pubblico televisivo degli anni 80’ accanto a Tullio Solenghi e Massimo Lopez, che oggi la ricordano come una grandissima amica e stimata compagna di risate. Il sodalizio comico con i due attori iniziò nel 1982, ma vollero sempre mantenere identità individuali. Dal 2007 la Marchesini insegnava all’Accademia di Arte Drammatica Silvio d’Amico, quella stessa scuola in cui era entrata da allieva (bocciata due volte)  e che ha sempre portato nel cuore, come lei stessa ha scritto, quasi in un testamento ironico e premonitore, sul suo sito:

Ho già adocchiato una vetrinetta in sala riunioni con un piccolo cofanetto verde di porcellana, credo.
Ritengo sia ideale per contenere le mie ceneri. E’ una aspirazione che piano piano trovero’ il coraggio di far uscire alla luce. Che detto di un mucchietto di ceneri non è appropriato.
Posso tentare…. e se mi ribocciano?
E se poi l’Accademia trasloca?
E se durante il trasloco il cofanetto verde si rompe? No eh! essere spazzata via dall’Accademia no mai più! Anna

E così in un batter di ciglia, uno dei gesti indimenticabili delle sue performance, se ne sono andate la sessuologa Merope Generosa con le sue incredibili ed esilaranti reticenze, la bella figheira, la signorina Carlo e la Sora Flora. Ciao Anna Marchesini, tu continuerai a brillare come un diamante!

Share:

Rispondi