Curiosità

Talento e amore, nasce Arte&Restauro nel cuore di Napoli

arte&restauro

Il sapore dell’antico è insostituibile: il profumo del legno, gli intarsi di una sedia, l’eleganza di una specchiera o i colori sbiaditi di un dipinto secolare. Ogni oggetto racchiude una storia, si carica delle emozioni vissute da chi lo ha posseduto e ne conserva gelosamente i ricordi. Bisognerebbe educare all’amore per il passato, invece nell’era del consumismo si è abituati a buttare via tutto e a rimpiazzarlo con arredi nuovi, di plastica, che si rompono dopo pochi mesi. Provate ad osservare con attenzione un tavolo di fine 900 e dategli un valore. Impossibile vero?

Eppure, sedie e tavoli tarlati, appartenuti a nonni o a parenti lontani nel tempo,  giacciono senza cura in box e depositi, ma quanti sanno che anche gli oggetti hanno più vite? Tutto sta nel saperli curare e restaurare. Non è un lavoro semplice e non è da tutti, lo sanno bene Gianpiero Fortunato e Valentina Papaccioli, due giovani restauratori di professione con tanto di laurea duramente conseguita alla UNISOB di Napoli. L’amore per l’antico li ha uniti anche nella vita e così è nata la loro bottega  Arte&Restauro in zona Piazza Dante. Una piccola fucina di creazioni deliziose e di restauri minuziosi, ad opera d’arte, in cui ritrovano nuova forma e nuova vita oggetti obsoleti, ingialliti dal tempo, appesantiti o tarlati dall’usura.

Arte&Restauro riporta in vita il passato

E così basta affidare alle loro abili mani qualunque pezzo storico, apparentemente irrecuperabile, per vederlo risorgere. “Principio importante per ogni buon restauratore è quello di non rimaneggiare o deturpare un’opera- spiega Gianpiero Fortunato, restauratore e presepista, originario di Montoro, in provincia di Avellino, ed aggiunge- Bisogna rispettare il percorso di vita che ha avuto l’oggetto e preservarlo da un ulteriore degrado”. Valentina e Gianpiero non si limitano semplicemente a restaurare vecchi oggetti o mobili, ma coniugano creatività e amore per la tradizione napoletana dando vita a geniali bomboniere, come i Presepi in miniatura.

arte&restauro

Tanto talento e studio minuzioso non sempre viene apprezzato, come ha spiegato Valentina Papaccioli, restauratrice napoletana ed anche autrice di un blog dedicato alla sua passione I-Cult.it: “Spesso è difficile far comprendere ai clienti il valore del nostro lavoro. Non c’è un prezziario definito, poiché ogni pezzo che ci portano ha una storia di lavorazione a sé, un suo valore e richiede una tempistica diversa, in base a tanti fattori: materiale, intarsi, rifiniture”.

Presepi bomboniera da Arte&Restauro

Bisognerebbe passare un’intera giornata in compagnia di Gianpiero e Valentina per comprendere quanta passione e cura c’è dietro a un intaglio o ad una pulitura. Non è roba da “cinque minuti e via”, non c’è posto per “arrangismo o superficialità” nella bottega di Arte&Restauro (presente anche sui social con una pagina Facebook ricca di info e foto dei lavori dei due professionisti dell’antichità). Un tempo ci si improvvisava restauratori, senza sapere tutti i passaggi che ci sono dietro al processo di recupero vero e proprio: disinfestazione, consolidamento della parte strutturale, pulitura e reintegrazione del legno con tasselli, impiallacci o intagli ed infine la lucidatura.

arte&restauro

Tutti questi accorgimenti richiedono tempo e fatica, ma soprattutto attenzione e amore per quello che si rivuole portare a nuova vita. I due giovanissimi restauratori hanno scelto una strada difficile quanto affascinante, sfidando il mercato della globalizzazione.

In fondo ogni cosa è parte di un lungo presente finché riusciamo a mantenere viva l’essenza in essa racchiusa…

Share:

Rispondi