Curiosità

Londra, un tuffo proibito dal sapore leggendario

LONDRA- Chi non ha mai creduto ai fantasmi, nemmeno per una volta nella vita, alzi la mano! Ci sono luoghi ricchi di fascino, attraversati da leggende che ne hanno segnato la storia. Londra, poi, è una delle città per antonomasia popolata da fantasmi. Perché? Girando per la metropoli britannica non possono passare inosservate le numerose costruzioni gotiche, per lo più di epoca vittoriana, recuperate dall’oblio del tempo e tornate a nuova vita, ma con una funzione diversa.

Da chiesa a palestra, un tuffo proibito

Di che cosa si tratta? Una piscina in una chiesa sconsacrata, o meglio, un’intera struttura di wellness in un luogo le cui pareti ne hanno visto di tutti i colori e popoli, e da qualche mese ne vede anche di tutti i tipi: alti, bassi, magri, muscolosi. Questa capacità di trasformare anche il luogo più spettrale in qualcosa di nuovo è tipico dello humor inglese. Quindi non c’è da stupirsi quando si attraversa la navata, meglio dire entrata, del complesso Repton Park, oggi sede della Virgin Active: all’interno si apre una piscina olimpionica di 20 metri di profondità con tanto di sauna e servizi sportivi. Un lavoro spettacolare, realizzato con cura dell’English Heritage e del London Wildlife Trust. 

Un tuffo proibito nel passato

Parliamoci chiaro, voi vi tuffereste in una ex chiesa sconsacrata del 1893, che per di più era sede dell’Ospedale Claybury per malati psichiatrici? Eppure c’è chi lo fa ogni giorno e senza farsi troppi problemi.

In fondo è un bel tuffo nel passato, non trovate? 

Share:

Rispondi