TUTTE LE NOTIZIE

Gondola veneziana souvenir di un viaggio magico

gondola veneziana

Quando esci dalla Stazione di Venezia Santa Lucia il primo sguardo è solo per lei, elegante e sinuosa, affascinante e senza tempo: la gondola. La signora di Venezia.  Ho provato una grande emozione quando le ho viste dal vivo attraversare Canal Grande e passare sotto al Ponte dei Sospiri.

Cosa vuol dire gondole?

La parola gondola viene dal latino cuncula e vuol dire conchiglia ed in effetti, a guardarla, vi rendete conto che ha una forma simile alla conchiglie. Nel 1500 c’erano oltre 10 mila gondole che solcavano i canali di Venezia, oggi invece sono circa 500.

Gondola Venezia storia millenaria

È il simbolo di Venezia e ne porta traccia nel ferro da prua: la forma ad S riprende Canal Grande, i sei denti in avanti corrispondono ai sei sestrieri di Venezia, l’archetto sull’ultimo dente è il Ponte di Rialto e l’estremità è il cappello del Doge.

A rendere ancora più celebre questo simbolo di Venezia e stato il grande Alberto Sordi nel film I due gondolieri Venezia la Lina e tu di Dino Risi. Sordi vogava con la sua maglia a strisce bianca e blu, consacrandola a divisa prediletta dagli stessi gondolieri.

Questa nera ed elegante imbaracazione a remi ha fatto sognare generazioni di innamorati, letterati, sovrani e star di Hollywood. Ancora oggi continua ad affascinare milioni di visitatori che si apprestano a visitare Venezia. La sua storia affonda le radici nel 15 secolo quando era usata dai nobili per i propri spostamenti.

La gondola era sormontata da felze e decorate da stoffe di lusso. Poi giunse nel 1609 un decreto del Senato che ne vietò l’eccessivo sfarzo.

gondola venezia

Negli anni la gondola ha ispirato film e libri, conservando quell’alone di romanticismo che l’ha fatta diventare anche scenario privilegiato per proposte di matrimonio.

Gondole Venezia prezzi

Quanto costa una gondola?Come tutte le belle cose, andare in gondola costa. Però il prezzo è accessibile se salgono insieme sei persone: 80€ per mezz’ora. Una passeggiata al chiaro di luna costa 100€ .

In fondo, sappiate che nessuno si improvvisa gondoliere a Venezia, ma si frequenta una scuola e si studiano le lingue per poter interagire con il turismo internazionale. In tutta Venezia si muovono in laguna oltre 600 gondolieri, che cantano serenate o decantano la storia della città romantica.

La gondola non si costruisce in un solo pezzo ma è formata da 8 tipi di legno diversi e composta da 280 pezzo. Incredibile vero?

Quando osservi una gondola lambire la laguna ed incunearsi nei suoi canali non puoi che restare a bocca aperta di fronte a tanta bellezza. Ogni tanto l’attenzione viene catturata dagli insulti ironici tra gondolieri che si sfiorano con le loro imbarcazioni. C’è complicità e divertimento tra compagni gondolieri e la gente lo avverta e si diverte. E viene da chiedersi le gondole pagano l’assicurazione?

Già da qualche tempo il Comune di Venezia ha imposto alle gondole l’obbligo di una targa identificativa a prua, indicante la licenza del conducente, e la presenza sullo scafo di catarifrangenti neri per essere identificati di notte.

Questi due provvedimenti sono stati emanati per garantire una navigazione sicura lungo il Canal Grande. Il turista tedesco morto mentre viaggiava in gondola, che cadde in laguna dopo un ribaltamento della stessa, è alla storia della cronaca veneziana. Meglio evitare altri spiacevoli episodi.

gondola veneziana valeria russo blogger
Gondoliere costume obbligatorio

E lo sapevate che i gondolieri hanno una divisa da rispettare secondo l’articolo 23. 1 del regolamento comunale?

Ecco i punti salienti:  

a) durante la stagione invernale indossano pantaloni lunghi classici non attillati, senza tasconi laterali, di colore blu scuro o nero e marinera di colore blu scuro e nero; è ammesso il maglione con righe bianco/blu o bianco/rosso di spessore da 1 a 3 cm; è ammesso l’uso di giubba nero o blu scuro come è altresì ammessa, in caso di pioggia, cerata in tinta;

b) durante la stagione estiva: pantaloni lunghi classici non attillati, senza tasconi laterali, di colore blu scuro o nero, camicia di tela alla marinara bianca; è ammessa la maglietta con righe bianco/blu o bianco/rosso di spessore da 1 a 2,5 cm; è ammesso il cappello di paglia con fascia colorata;

c) scarpe nere o marrone scuro o blu scuro; è ammesso l’uso di scarpe bianche e/o sandali scuri chiusi con l’uso di calzino scuro nel periodo estivo di maggior calura; 2. Nel servizio a due remi i gondolieri devono vestire con la divisa eguale. Il servizio di cerimonia o di lusso deve essere effettuato in livrea (scarpe bianche, calzoni bianchi, fascia e fazzoletti di uguale colore).

Il gondoliere che canta a bordo della sua gondola tra i canali della Laguna è diventato una vera istituzione.

E poi rappresenta, in casi off limits, l’unica soluzione per destreggiarsi tra la folla impazzita e sfrenata di turisti che affollano le strette stradine dei sestriere.

Evviva Venezia!

Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie
Informativa Privacy.