In viaggio nel tempo al Museo di Pietrarsa

Museo di Pietrarsa Portici

Cosa fare nel weekend a Napoli? A chi non piace viaggiare e scoprire posti nuovi… Immaginate di fare un viaggio nel tempo attraverso le rotaie di un’antica ferrovia, in un luogo leggendario dopo l’eruzione del Vesuvio: il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa nel cuore di Portici. La visita di questo stupendo museo situato sul lungomare del Miglio D’oro è un vero tuffo nel passato.  Era il 3 ottobre 1839 quando il Regno delle Due Sicilie inaugurò la prima strada ferrata lunga 7.411 metri. Allora, la stazione di Pietrarsa collegava Napoli a Portici ed era percorsa in 11 minuti da due convogli. Poi, l’anno successivo fu emanato il decreto reale per acquistare quella parte di terreno dove oggi sorge Pietrarsa. La struttura sulla vecchia linea ferroviaria dei Borbone si apre su un ampio spiazzale affacciato sul mare.

Museo di Pietrarsa Portici

Museo ferroviario di Pietrarsa

All’interno vari padiglioni accolgono le locomotrici di tutte le epoche da quelle massicce e nere a vapore del 1800 a quelle più affusolate e veloci del nostro secolo, firmate Trenitalia. Il salone della Vaporiere colpisce per la sua estensione e di 5000 mq ed ospita la Copia della Bayard, che fece il suo primo viaggio nel 1839. Il virtual tour della Bayard è incomparabile grazie agli effetti visivi tridimensionali in realtà aumentata.

Museo di Pietrarsa Portici

Cosa vedere al museo di Pietrarsa

Ogni carrozza racconta una o più storie, ha attraversato in lungo e largo lo Stivale regalando emozioni, riunendo coppie di sposi, fratelli e sorelle e intere famiglie nel corso dei secoli. Impressionante è la locomotiva delle carceri con interni fatti a gabbia in legno.

Percorrendo la carrozza buia e deserta sembra di sentire ancora le urla dei prigionieri, la loro rabbia e tristezza. Altre sensazioni suscita la carrozza dei sovrani con interni rivestiti da sontuosi tessuti e legni, con ambienti ben separati e organizzati per tour in total relax per il sovrano e la famiglia reale.

Proseguendo il viaggio lungo le rotaie del tempo è possibile ammirare un vero e proprio museo in cui campeggiano non solo locomotrici, ma anche modellini in miniatura, parti di ferrovia, antichi motori e cabine di comando.

 

Museo di Pietrarsa Portici

Un museo adatto a grandi e piccini che sa mescolare il gusto per l’antico con la curiosità e la consapevolezza delle tracce che l’uomo ha lasciato nel passato. Visitare Pietrarsa è stato un po’ come tornare bambini, sin dall’entrata. La zona è dotata di punti ristoro in cui fermarsi prima di proseguire. Il museo è facilmente raggiungibile attraverso la circumvesuviana, ottenendo anche uno sconto sui prezzi.

 

Museo di Pietrarsa Portici

Un posto incredibile con un panorama bellissimo sul mare di Portici. Il vasto progetto ha interessato sia le imponenti architetture ottocentesche dei padiglioni sia gli ampi spazi aperti affacciati sul mare del Golfo di Napoli: 15 milioni di euro ben spesi! Inoltre, il museo della Pietrarsa si conferma uno dei migliori modi per trascorrere un weekend diverso dal solito grazie a visite ludico-culturali per scoprire la collezione museale.

Museo della Pietrarsa: orari e prezzi

I giorni di apertura del museo sono il giovedì dalle ore 14 alle 20; il venerdì dalle ore 9 alle ore 16.30, il sabato e la domenica dalle ore 9.30 alle 19.30.

Le tariffe sono varie: l’ingresso virtuale costa 7 € e ridotto 5€; l’ingresso con visita guidata e viaggio virtuale costa 9€ intero e ridotto 6,50€. L’ingresso è gratuito per I minori di 6 anni e I diversamente abili. Il giovedì ci sono promozioni speciali: 4€ adulto e 2,50€ I ragazzi.

Museo di Pietrarsa Portici

 Ogni sabato dalle ore 14 il biglietto è uno solo a prezzo di 10€ totali,  ridotto per 2 adulti più due ragazzi. E chi decide di arrivare alla Pietrarsa con i treni metropolitani riceve anche uno sconto sull’ingresso al museo.

Il museo della Pietrarsa offre anche la possibilità di organizzare eventi e shooting fotografici per cerimonie e cataloghi. Imperdibile è la Pietrarsa Express, ovvero un viaggio sulle carrozze storiche centoporte dal centro di Napoli al museo di Pietrarsa.

E una visita in questo splendido Polo Museale ti arricchisce dentro, perché? Come diceva – John Steinbeck – Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone.  Buon tour…ci vediamo on the road!

Museo di Pietrarsa Portici

Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La news del mese

Cosa vedere a Napoli? Pier Macchiè e le sue performance

Cosa vedere a Napoli? Pier Macchiè e le sue performance

Cosa fare nel weekend a Napoli? A chi non piace viaggiare e scoprire posti nuovi… Immaginate di fare un viaggio nel tempo attraverso le rotaie di un’antica ferrovia, in un luogo leggendario dopo l’eruzione del…

Continua a leggere

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie
Informativa Privacy.