GastroeventiNews

A Napoli odore di tropici in un cono gelato

cono gelato tropical vibes

NAPOLI- Chi non ama i gelati, alzi la mano! Impossibile dire di no ad un cono gelato in queste giornate afose d’estate. Mangiarlo è un vero piacere dei sensi, non solo per il palato, ma soprattutto per l’umore.

E’ appena iniziato il mese del gelato, e a Napoli già impazzano i gusti più strani e gustosi. Stracciatella e tiramisù restano i gusti più ricercati, ma secondo i riscontri di una delle più apprezzate gelaterie napoletane, Fantasia Gelati, i partenopei sono sempre a caccia di novità. E così per tutti quei lavoratori, fiaccati dal caldo, per tutti i turisti e i passanti affamati di frescura, arriva il tropical vibes: vibrazioni esotiche di succosa frutta, variegato di colori dei tropici, è già il cono più famoso su Instagram.

Il gelato Tropical Vibes solo a Napoli

Fantasia Gelati propone questa novità poche settimane dopo il Gelato Festival per far assaggiare i tropici a chi vuole evadere per qualche istante dalla propria routine in città. I maestri gelatieri di Fantasia Gelati sono da 20 anni a Napoli sempre pronti a regalare gusto e freschezza ai propri clienti. Il brand, attivo nella produzione artigianale dal 1994, ha trasformato il gelato in un’esperienza multisensoriale attraverso ingredienti naturali, come latte di alta qualità e frutta fresca. Nel corso degli anni sono stati proposti oltre 60 gusti artigianali, sempre in costante aggiornamento.

cono gelato tropical vibes

 

Il Tropical Vibes è un’esperienza di gusto tra mango, papaya, ananas, passion fruit. E ogni morso regala non solo frescura e ristoro dall’afa, ma anche tantissimi benefici per la salute del corpo. Infatti nel gelato alla frutta sono presenti antiossidanti, vitamine, proteine, calcio, enzimi e pochi zuccheri. Un gelato è un pasto completo, ideale da inserire nella propria dieta. Vivere l’esperienza Tropical Vibes da Fantasia Gelati vuol dire combinare tra loro diciotto gusti secondo i propri desideri.

Chi ha inventato il gelato artigianale?

Nell’antichità il gelato era qualcosa di diverso da quello che noi conosciamo oggi, perché? Era un’usanza delle popolazioni dell’era di Neanderthal congelare sotto il ghiaccio la frutta, miele e latte per farli mantenere intatti. In epoca araba in Sicilia nacque il famoso sorbetto alla frutta, ottenuto dal processo endotermico a base di ghiaccio e sale, ma bisognerà attendere il 1686 per assaggiare la miscela gelato nota a noi oggi.

 

cono gelato tropical vibes

Il primo gelato fu preparato da Francesco Procopio dei Coltelli, un cuoco siciliano di Aci Trezza, la cui fama giunse fino in Francia e si diffuse poi in tutta Europa. Il Cafè Procope divenne simbolo della nuova creazione tutta italiana a base di zucchero, sale e ghiaccio per farlo durare di più.

Un cono gelato alla frutta apporta circa 130 Kcal, un buon compromesso per vivere un’estate senza sensi di colpa e con tanto gusto!

 

 

Share:

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *