Odore di santità per Padre Vincenzo Cuomo

Giulia Russo
no comments

Il diavolo esiste, lo si vede negli occhi della gente, nei comportamenti sballati quotidiani: uxoricidi, stupri, riti satanici sono all’ordine del giorno. Sembra che tutto avvenga per opera del maligno.

In questo contesto di avvenimenti ero scettica seppur molto religiosa; è stato allora che ho conosciuto Padre Vincenzo Cuomo, esorcista, che esercitava a Napoli in Calata Capodichino nella Chiesa di Nostra Signora di Lourdes.

Un giorno di primavera, alle sei del mattino, ho fatto la fila assieme a un folto gruppo di gente, proveniente da tutte le parti di Italia. Anziani, giovani, malati, tutti calmi ad aspettare il proprio turno.

Sono entrata dopo un’ora di attesa. Esausta, mi sono ritrovata faccia a faccia con il grande Don Vincenzo.

Dall’aspetto severo, mi ha fissata a lungo quasi ad osservarmi l’anima. Aveva già capito perchè ero là. “Se sei venuta qui per scrivere di me, hai sbagliato. Non permetto che in vita si parli di me; forse tra qualche anno, quando non ci sarò più, potrai raccontare alla gente quello che succede in questa chiesa”.

Esorcismi e fede a Napoli

Allibita, non riuscivo a credere che Padre Cuomo oltre a essere esorcista fosse anche un veggente, perchè aveva il dono di conoscere le cose ancor prima che gli venissero raccontate.

Mi sono scusata e sono rimasta a guardare quello che succedeva: una coppia entrata subito dopo di me, vittima di varie peripezie, stava ricevendo una benedizione in latino dal sacerdote, che aveva posto il crocifisso sulle loro teste. Dalla bocca della donna cominciavano a fuoriuscire perle una dopo l’altra, tra urla e lamenti; il marito cadeva quasi svenuto a terra ed entrambi tremavano e si contorcevano.

Allora ho realizzato che si stava compiendo un esorcismo proprio sotto i miei occhi. Padre Cuomo li aveva liberati dal demonio.

padre vincenzo cuomo

Padre Vincenzo Cuomo santo di umiltà

Ora quella chiesa di Calata Capodichino ha cambiato aspetto, Padre Cuomo è volato in Cielo otto anni fa. Lo sento molto vicino nei momenti bui della mia esistenza. C’è qualcuno che giura di averlo visto seduto al proprio capezzale mentre era in coma e lo ha fatto risvegliare.

Ci vorranno ancora molti miracoli prima che possa essere beatificato.

Chi lo invoca può comunque stare certo del suo aiuto.

Categories:

About Giulia Russo

Super Mamma, giornalista e scrittrice. Ha tante passioni, ma l'amore per la recitazione vince su tutte. Ha collaborato con testate locali come La Riviera, Libero, Lo Strillo, Il Giornale di Napoli- Il Roma, Politica Meridionalista. Opinionista satirica su Canale 50 di Pisa (L'Impallato e Panni Sporchi). Ha scritto due libri "Napoli Antica e Napoli Polemica"; "Vincenzo Dattilo, il più napoletano dei napoletani" editi da Firenze Libri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l'informativa estesa sui cookie<br>
<a href="https://www.lecodellaverita.it/cookie-policy/">Informativa estesa cookie</a>
<a href="https://www.lecodellaverita.it/informativa-privacy/">Informativa Privacy</a>.