Home » Casa Idea Stile » 10 consigli per non inquinare l’ambiente: ecco la mia routine eco-friendly

10 consigli per non inquinare l’ambiente: ecco la mia routine eco-friendly


Ci sono delle buone pratiche da seguire giorno per giorno per non sprecare energia e per non inquinare l’ambiente. Non sai di cosa sto parlando? Siamo da decenni nell’era del consumismo senza sosta, sprecando acqua, energia, gas, producendo una quantità indicibile di rifiuti di plastica, gomma e altri materiali pericolosi per la salute e l’equilibrio dell’ambiente in cui viviamo. 

Come non sprecare acqua o come non inquinare l’aria? La risposta è semplice: diventare più eco-sensibili ed eco-consapevoli. Non ci vuole una laurea per farlo! Basta fare propria la check list che vi suggerisco qui di seguito, ricordando cosa facevano le mie nonne e come vivevano felici nel pieno rispetto del Pianeta:

  • Via bottiglie di plastica, sì alla borraccia 

È colorata, ha stile e ce ne sono per tutti i gusti: minimal, large, sgargiante, sobria, con messaggi personalizzati o a fantasia. La borraccia è ormai una compagna di viaggio da portare in borsetta, o nello zaino, in ogni momento della giornata. Non solo così ridurremo i rifiuti di plastica, ma impareremo l’importanza del riuso. La borraccia può essere sciacquata e riutilizzata a lungo senza inquinare l’ambiente con la plastica. E poi? Vi devo proprio dire che acqua, caffè e aranciate hanno un sapore più buono da quando le gusto nella mia borraccia. 

  • Camminare a piedi o andare in bici per recarsi a lavoro o a scuola.

Che voi andiate ad una riunione di lavoro o a un’uscita con le amiche, se andrete all’appuntamento a piedi piuttosto che in auto o in autobus contribuirete a ridurre le emissioni di co2 nell’aria. E camminare fa bene anche al vostro fisico: migliorerete la respirazione, la circolazione sanguigna e ridurrete il rischio di cellulite. Mica male, no? E poi cosa c’è di meglio di una bella passeggiata prima di andare a rinchiudersi tra quattro mura? 

  • Per la pausa pranzo meglio contenitori di arcopal e tappi in silicone, no alla pellicola per i cibi.

Sono ormai due anni che ho eliminato l’uso di pellicole di plastica per incartare alimenti e panini da portare con me quando sono a pranzo fuori casa per lavoro. Ho comprato dei contenitori in arcopal con tappo in silicone a chiusura perfetta che permettono agli alimenti di mantenere un sapore inalterato e si conservano bene anche senza andare in frigo. Se proprio devo, posso scaldarli un minuto in microonde. 

Buone regole per non sprecare energia

  • Si alla borsa in tela per fare la spesa, via sacchetti di plastica o carta.

Le borse di tela con scritte e fantasie personalizzate sono il nuovo trend del momento. Andare a fare la spesa diventa un veto piacere. Ne porto almeno tre con me, piegate nella borsa, le tiro fuori alla cassa e le riempio perfettamente con la spesa. Sono resistenti, lavabili e riutilizzabili a lungo termine. E poi, nessuno sbircia quello che compro. Privacy, economia e sai come non inquinare l’ambiente! 

  • Risparmia acqua! Recuperala in modo intelligente. 

Recuperare l’acqua è fondamentale per evitare di sprecarla. Nel mondo questa preziosa risorsa si sta esaurendo e per scongiurare la sua definitiva scomparsa possiamo partire da piccoli gesti quotidiani per preservarla e per non inquinare l’ambiente. 

Ricordo che, fin da quando ero piccola, mia nonna e mia madre recuperavano l’acqua di cottura della pasta scolandola in una bacinella e la usavano per sgrassare i piatti. A quei tempi mi sembrava una cosa assurda. Poi, negli anni ho compreso l’importanza di quei piccoli gesti che solo persone sagge come gli anziani, reduci dalla Grande Guerra, avevano imparato per salvaguardare ambiente e adattarsi ad ogni condizione di vita. E oggi, possiamo imparare a risparmiare acqua anche quando laviamo i denti, i capelli o quando facciamo la doccia. Basta usare un timer da impostare a tempo per non far scorrere acqua a vuoto. 

  • Usare detersivi naturali

Anche questa volta torna utile la saggezza delle nostre nonne:acqua bollente e aceto per sgrassare, acido citrico per disinfettare, bicarbonato di sodio per pulire a fondo. Oppure, usare prodotti eco-sensibili in commercio. Personalmente uso Winni’s, una marca ecosostenibile e profumatissima. Mi trovo alla grande!

Fare la lavatrice può inquinare l’ambiente?

  • Lavare il bucato a 30-40 gradi

Molti di voi si chiederanno perché? Come si eliminano germi e macchie? È stato scoperto da uno studio britannico che quando laviamo materiali sintetici ad alte temperature con vari detergenti, vengono rilasciate nell’ambiente almeno 730mila particelle inquinanti. Lavare a freddo e con detergenti naturali può ridurre questa dispersione di materiali. Nel tempo, però, meglio preferire abiti eco-friendly.

  • Versa la posa del caffè e altri rifiuti organici nelle piante, innaffiandole con acqua di riciclo

Lo facevano già le nonne e non sbagliavano! La posa del caffè contribuisce a rendere il terreno più fertile, così come le bucce della frutta e delle verdure. Un buon modo di contribuire al ciclo della vita vegetale. 

  • Prova la app Too Good to Go

Anticamente c’erano i cosiddetti “scarti della giornata”, soprattutto nelle pescherie e al mercato della frutta. Mia nonna comprava spesso a fine giornata i prodotti invenduti e li pagava a buon prezzo senza rinunciare alla freschezza e alla qualità. Così nulla andava sprecato e anche il commerciante tornava a casa felice. Vivevano eco-friendly e felici. Oggi, a quanto pare, con la tecnologia è arrivata la novità di una app per scoprire dove recarsi a fine giornata per comprare i cibi avanzati ai negozi. E si evitano sprechi. Gran bella invenzione! 

  • Usa una coperta in più per combattere il freddo, spegni stufe e termosifoni almeno due ore prima del previsto ogni giorno.

Vi siete mai chiesti come facessero prima dell’invenzione di condizionatori e sistemi di riscaldamento? Una coperta in più, vestirsi a strati, cercare di muoversi di più…tutti modi per combattere il freddo e risparmiare consumo di energia, di gas e allo stesso tempo evitando di inquinare l’ambiente con emissioni di sostanze nocive. 

All’inizio vi sembrerà difficile rispettare queste piccole pratiche per non inquinare l’ambiente, specialmente per quanto riguarda la riduzione dell’uso del condizionatore d’aria e delle stufe. Però, siamo come una piccola goccia nell’oceano…immaginate che onde di benessere per l’ambiente potremmo generare se tutti seguissimo questa check list? 

E tu? Vuoi dimostrare amore alla Terra in cui vivi? 

Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *