Spettacoli & Tv

Stop allo zucchero fa male alla salute

zucchero-danni-alla-salute

Lo zucchero è il nemico “numero uno” della salute dell’umanità. Un dato di fatto confermato anche dall’OMS.

ROMA- Attenzione allo zucchero e alle conseguenze che comporta! Scegliere di condurre una “vita amara” potrebbe allungare la longevità di ciascun essere umano. E’ quanto fa sapere l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), che ha ammonito sull’uso spropositato di zucchero “fa male alla salute” umana ed è spesso consumato senza riflettere. Dolci, bibite e salsine minacciano non solo la linea, aumentando i rischi di obesità ed infarti, ma anche carie e scompensi di varia natura. Ed allora come combattere quell’irrefrenabile voglia di “dolciume” che ogni tanto riesce a restituire la carica?

Lo zucchero addolcisce l’umore, ma fa male alla salute

Difficile rinunciare ad un bel pasticcino al cioccolato o al ketchup sulle patatine. Gli zuccheri, si sa, riescono ad innalzare l’umore. E’ necessario però trovare una giusta via di mezzo. Il consiglio degli esperti è quello di consumare massimo fino a 12 cucchiaini di zucchero al giorno. Non di più. I rischi di un abuso? Obesità in primis, diabete, carie e malattie cardiocircolatorie a seguire. E spesso, la morte.

Lo zucchero alimenta l’obesità infantile

I bambini, soggetti golosi e più propensi ad abusare dell’uso di zucchero, tra dolci e merendine di ogni genere, sono le maggiori vittime a rischio obesità e diabete. L’OMS mette in guardia non solo sullo zucchero in zollette, che fa male alla salute, ma soprattutto su quello contenuto in alimenti quali salse e salsine, ketchup, bevande gassate, il fruttosio, il miele e i succhi di frutta, che distrugge in modo silente il corpo. Ogni giorno, ciascun essere umano consuma ben 101 grammi di zuccheri, circa il doppio della dose consigliata dagli esperti. Darsi una regolata potrebbe aiutare e migliorare la salute di occhi, cuore e denti. La rinuncia drastica non è mai la soluzione. Meglio procedere per gradi, suggeriscono gli esperti. Nel frattempo? Iniziare a consumare il caffè amaro!

Share: