Curiosità

Peli, crescita più rapida negli anziani: perchè?

peli maschili

Perché le persone anziane sono così piene di peli? Ve lo sarete chiesti più volte stando a contatto con nonni e zii di una certa età. Un fenomeno, quello dei peli lunghi che penzolano dalle narici o si arruffano nel padiglione delle orecchie, che è maggiormente diffuso negli uomini rispetto alle donne. Di solito si associa ai peli la funzione protettiva delle parti del corpo che ricoprono e in parte tale risposta non è del tutto errata. La coltre di pelliccia, per chiamarla così, che riveste il corpo umano, in realtà ci lega maggiormente al genere animale.  Ma come mai allora gli uomini soffrono di questo “pelo selvaggio” più delle donne?

I peli sono una protezione naturale del corpo



468x60 Trova offerte sotto 60 euro

Una domanda insolita e curiosa. Eppure, non siete i soli ad esservi posti questo quesito; infatti, una equipe di scienziati con a capo David Liebovitz, professore associato di medicina alla Northwestern University (Illinois, USA), ha cercato una ragione scientifica e hanno provato a soddisfare anche la loro curiosità. In realtà, i peli tendono a crescere nel naso, nelle e sulle orecchie, così come anche le sopracciglia si allungano, già negli uomini che hanno superato i 50 anni. Ciò avverrebbe per un’alterazione ormonale nel corpo maschile e poi, come è stato pubblicato dal giornale scientifico Focus, la crescita a “dismisura” dei peli sarebbe legata al ciclo di vita degli stessi.

Gli uomini hanno peli più rapidi di quelli femminili

A quanto scoperto dalla scienza i peli hanno una crescita più lenta rispetto ai capelli, mentre questi ultimi crescono di 1 o 2 cm al mese, invece i peli crescono pochi centimetri all’anno per poi cadere e ricrescere. Superati i 50 anni, i peli maschili accelerano e iniziano a crescere con maggiore rapidità perché, come nella donna ci sono alterazioni ormonali legate alla menopausa, anche nell’uomo si verifica una sorta di cambiamento ciclico. Intanto, la scienza promette che le indagini continueranno.

 

 

 

Share:

Rispondi