TUTTE LE NOTIZIE

Carnevale di Putignano: un weekend colorato in Puglia

carnevale di putignano

Putignano, antica colonia greca, cara al dio Dioniso, terra di canti propiziatori nel cuore delle Murge già in epoca greca, oggi è famosa per il suo carnevale, ricco di carri allegorici colorati di cartapesta.

La storia del Carnevale

Questa antica tradizione affonda le sue radici nel lontano passato: ogni anno a Putignano, terra pugliese, si ripete l’evento del carnevale con i suoi colorati carri.  Tutto è iniziato nel Medioevo.

Era il 1394, quando per la prima volta, sulla costa pugliese preda dei Saraceni, nacque la festa delle Propaggini, un incrocio di sacro e profano.  Mentre i contadini erano impegnati nell’innesto delle viti, usando la tecnica delle propaggini appunto, ci fu il passaggio della processione delle reliquie di Santo Stefano, che si dovevano trasferire da Monopoli a Putignano per evitare che cadessero nelle mani dei Saraceni. Al vedere quel rito di canti e preghiere, i contadini lasciarono i campi e si unirono al corteo, intonando dei versi satirici in vernacolo.

carnevale di putignano storia

Questa tradizione si protrasse nei secoli fino al 900, quando gli artigiani di paese iniziarono a decorare i carretti allegorici prima con pupazzi di paglia e stracci e poi con anime di ferro e pupi di cartapesta.

Il vero e proprio carnevale prende corpo, coinvolgendo non più solo i contadini, ma tutti gli abitanti di Putignano. E così, ancora oggi, dal 26 dicembre al martedì grasso si dà inizio al lungo periodo di sfilate processioni e preparazione dei carri più belli .Il carnevale di Putignano termina con i 365 rintocchi della campana dei Maccheroni, che segna l’inizio vero e proprio della Quaresima.

Come arrivare a Putignano

Arrivare a Putignano è semplice in questo periodo, poiché sono potenziate tutte le corse dei treni e degli autobus proprio in occasione del Carnevale, momento in cui la cittadina è affollata di gente proveniente da tutta la Penisola. Per chi si mette in viaggio in aereo dovrà fare tappa a Brindisi o a Taranto. Una volta qui, dovrà prendere un autobus delle autolinee Lentini per Putignano.

carnevale di putignano da vedere

Chi sceglie di viaggiare in treno da tutta Italia, potrà andare a Bari e di qui prendere la linea regionale in direzione Casamassima con capolinea Putignano. Il viaggio sarà lungo, ma ne varrà la pena, lasciandosi sorprendere dalla vegetazione degli uliveti del Gargano, dallo spettacolo dei trulli e dai profumi della terra delle Murge.

Cosa vedere a Putignano


La città di Putignano è anche ricca di edifici storici, prodotti tipici pugliesi da gustare prima di visitare le grotte carsiche, che offrono spettacoli naturali incredibili. La città divenne proprietà dei benedettini intorno all’anno 1000, ma il momento di maggiore splendore Putignano lo ebbe sotto i Gerosolimitani, o cavalieri di Malta. Nel corso di tale periodo Putignano divenne un grande centro agricolo. Proprio in virtù delle sue vicende storiche e del suo sostrato greco, vale la pena visitare Putignano, non solo per il suo spettacolare carnevale, ma anche per la sua storia, intessuta di leggenda, tra sacro e profano.  

Tra le altre attrazioni da visitare per chi si reca a Polignano è immancabile il Duomo di San Pietro apostolo, situato nel borgo antico della città, consacrato già nel 1158. Il duomo è famoso per la sua facciata in stile romanico, decorato con un immenso rosone ed un portale totalmente intarsiato ad opera di Balì Carafa.

Non lontano dalla città, spostandosi in auto, è possibile visitare le grotte di Castellana, aperte tutto l’anno: sono delle affascinanti cavità nella roccia con una profondità di circa 70 m. 
A visitarle si impiegano più o meno due ore. Una volta dentro, è tutto uno spettacolo di stalattiti, stalagmiti, colonne e cristalli. Tra quelli più belli sono da ammirare gli alabastri della Grotta Bianca, una delle più luminose del mondo.

 grotte della castellana puglia

Quando inizia il Carnevale


Per partecipare al carnevale di Putignano, che quest’anno ha come tema “Satira e libertà”, bisogna acquistare i biglietti online, o presso i centri della città preposti alla vendita.

L’entrata alle varie attività e alla sfilata è gratuita per i bambini da zero a 10 anni.  Il primo appuntamento per la sfilata dei carri è previsto per domenica, 17 febbraio alle ore 15:30. Inoltre, è stata istituita dal Comune di Putignano una mappa interattiva che indica il percorso dei carri, il programma e le aree di sosta.
Tutto pronto per vedere monsignori, preti, vedove, pazzi, cornuti e donne sposate sfilare tra colori e sapori in questa 625ª edizione del carnevale di Putignano, regalando divertimento a volontà a grandi e piccini. Che cosa state aspettando? Cercate un noleggio di costumi di Carnevale e partite alla volta del tacco dello Stivale per un viaggio indimenticabile.  

Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie
Informativa Privacy.