Napoli, baby-gang alla riscossa a Via Toledo

Giulia Russo
no comments

NAPOLI-Sono ancora minorenni,ma già addestrati a seminare il panico in una città frenetica e difficile come Napoli. Ogni sera, al calar del sole, scendono in sella ai loro motorini, senza casco e in tre su un solo mezzo. Corrono senza freni lungo la pedonale Via Toledo, salgono sui marciapiedi, spaventano passanti e turisti.  Quest’ultimi si ritrovano accerchiati,derubati,picchiati da queste tribù di piccoli delinquenti che escono come uno sciame da tutte le parti di via Toledo. Imprevedibili , intenzionati a fare assalti e rapine per divertimento o per postarlo sui social, spesso ai danni di persone anziane o turisti malcapitati. È quanto denunciano abitanti e commercianti della zona. C’è chi ha fatto un video e lo ha segnalato al consigliere Regionale dei Verdi, Borrelli che lo ha postato sulla sua pagina Facebook. E le bande di ragazzini che si sfidano a colpi di motorino si vedono ormai da un anno in Via Toledo. I residenti sono stanchi e fanno sentire la loro insofferenza.

 

GUARDA IL VIDEO QUI

Baby gang scatenate. Verdi. Quelle del lungomare sono le stesse di via Roma e della Galleria. Servono interventi straordinari anche con squadre specializzate, come i falchi. In un video le scorribande in scooter nell’isola pedonale“Come denunciamo da tempo le baby gang si stanno impossessando di zone sempre più ampie della città e serve un impegno straordinario che preveda anche l’uso di squadre di polizia formate appositamente, sull’esempio dei falchi, per contrastare questi criminali in erba che rendono la vita impossibile a residenti e turisti e si rendono protagonisti di risse, atti di vandalismo e violenze e soprusi di ogni genere, come dimostra il video delle scorribande in scooter nell’isola pedonale di via Roma”.A chiederlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, per i quali “quel che sta succedendo in questi giorni sul lungomare non è altro che la ripetizione di quel che accade da tempo a ridosso di via Roma, a cominciare dalla Galleria, come abbiamo denunciato da mesi, chiedendo anche l’intervento del Prefetto che dovrebbe convocare i rappresentanti di tutte le forze dell’ordine per concordare un piano di azione che liberi la città dalla violenza delle baby gang”.“Abbiamo sempre detto che non siamo di fronte a bravate, ma di fronte a vere e proprie bande di baby criminali che, nei fatti, si addestrano per poi entrare nei ranghi dei clan che li accolgono sempre più giovani” hanno concluso Borrelli e Simioli per i quali “continuare a ignorare o sottovalutare la cosa porterà diritti verso una tragedia annunciata”.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Martedì 27 giugno 2017

 

 

Fast&Furious a Via Toledo 


Tantissime persone, nel corso di questi 2017, sono state aggredite e portate all’ospedale per ferite anche gravi,dopo essere state strattonate con violenza e catapultate a testa in giù sul ruvido selciato.Non c’e’ solo una zona pericolosa, percorsa dalla baby gang.  Si tratta di un raggio sempre più grande che va dalla Galleria a via  Toledo, da Piazza Garibaldi alla Villa Comunale e tutto il Lungomare Caracciolo. Questi “piccoli gangster” di solito agiscono anche su motorini di piccola cilindrata sprovvisti di targa, capaci di percorrere le zone pedonali,seminando molto panico anche tra i turisti.


Le baby gang non possono piu’ agire indisturbate, bisogna far intervenire il Prefetto e la squadra dei Falchi distribuite in ogni dove,per frenare qualunque forma di rissa,violenza,

A chiedere un immediato intervento delle forze dell’Ordine è il Consigliere Regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli de La radiazza: “Qui non si tratta di semplici ‘bravate’, ma di vere e proprie bande di baby criminali,che si addestrano  e poi si aggiungono ai clan che li accolgono” -e concludono Borrelli e Simioli- per cui fare orecchie da mercante non serve, se si vuole aiutare la nostra bella Napoli a uscire dalla paura”.

Coprifuoco a Via Toledo? I gestori della Movida sono in rivolta…e intanto si avvicina un’altra notte di paura!

Categories:

About Giulia Russo

Super Mamma, giornalista e scrittrice. Ha tante passioni, ma l'amore per la recitazione vince su tutte. Ha collaborato con testate locali come La Riviera, Libero, Lo Strillo, Il Giornale di Napoli- Il Roma, Politica Meridionalista. Opinionista satirica su Canale 50 di Pisa (L'Impallato e Panni Sporchi). Ha scritto due libri "Napoli Antica e Napoli Polemica"; "Vincenzo Dattilo, il più napoletano dei napoletani" editi da Firenze Libri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares