Come diventare amici? Bastano 200 ore insieme

Valeria Russo
no comments

Nell’era dei social network siamo abituati a definire amici tutti quelli che si trovano tra i nostri contatti Facebook ed erroneamente confondiamo l’amicizia con la semplice conoscenza. Nulla di più nocivo per i rapporti interpersonali. Quante volte vi sarà capitato di leggere sugli status Facebook di amici che nella vita lo sono davvero e che poi grazie a foto condivise da amici di amici, o anche peggio da semplici conoscenze di una sera in discoteca o al pub, hanno litigato furiosamente sulle proprie bacheche? E quanti invece si conoscono sui social, ma non si salutano nemmeno quando si incontrano nella vita reale? Sono quei paradossi che ti fanno capire quanto si sottovaluti la parola “amico” la cui radice “*am” è la stessa della parola “amore”.

Chi sono gli amici?

Una domanda affascinante per gli antichi pensatori e filosofi che di volta in volta l’hanno definito “l’altro sé” , “l’utile sublimato” e così via. L’amico dovrebbe essere il contenitore dei propri segreti, il custode dei sentimenti più intimi, l’angelo custode nei momenti più bui, ma soprattutto il complice straordinario delle avventure più esilaranti.

Quanto tempo ci vuole per diventare amici?

Hanno provato a dare una risposta gli studiosi del dell’Università del Kansas, sostenendo dopo un accurato studio scientifico che “per essere amici occorrono 200 ore insieme, ovvero circa 10 giorni. Per avere un legame occasionale bastano 50 ore, 90 per l’inizio di un’amicizia. Per diventare intimi bisogna trascorrere più tempo insieme”. Non possiamo certo obbligare qualcuno a stare con noi, in fondo l’amicizia è un sentimento spontaneo che sorge tra due esseri. Questi ultimi sono affini tra loro, seppure diversi: la rarità del vero amico consiste nel trovare se stessi nel proprio opposto. Non è facile imparare a distinguere tra vero amico e quello falso, anche perché I rapporti sono cambiati e vivendo in un mondo di apparenze siamo più soggetti a cadere vittime di inganni e macchinazioni contro di noi. Però, non bisogna mai perdere la speranza di incontrare davvero un buon amico.

L’amicizia è come una pianta, va innaffiata ogni giorno perché altrimenti rischia di seccare e morire. Gli esperti sono d’accordo nel sostenere che non vanno nemmeno bene quei rapporti ossessivi tra amici che vogliono sempre sapere tutto dell’altro o fare le stesse cose. Sono rapporti malati che tendono a soffocare i germogli dell’amicizia. Accanto a questa tipologia c’è anche quella dell’amico invidioso, insicuro, che vive in costante competizione con l’altro. Ovviamente, sono tutte sfumature di rapporti che nulla hanno a che vedere con la vera amicizia: un rapporto spontaneo e disinteressato, capace di gioire per l’altro e con l’altro, ma anche in grado di donare forza e sorrisi senza pretendere un ricambio.

Amicizia significato

Chi trova un amico trova un tesoro e farebbe bene a tenerselo stretto, pur lasciandolo libero. In fondo l’amore è libertà anche nei rapporti di amicizia. E impariamo che sui social possono nascere conoscenze, ma per diventare amicizie vanno approfondite nella realtà: bastano 50 ore per capire se si tratta di un falso amico o di un tesoro!

Categories:

About Valeria Russo

Giornalista Pubblicista...“curiosa al punto giusto”. Amante dei viaggi e della cucina. Come reporter ha esordito sul quotidiano Il Roma nel novembre del 2007. Ha collaborato con testate on line come: NapoliVillage.it, Julie News, NapoliToday.it, il Mattino, HuffPost, Blasting News. E' sempre “on the road” a caccia di verità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l'informativa estesa sui cookie<br>
<a href="https://www.lecodellaverita.it/cookie-policy/">Informativa estesa cookie</a>
<a href="https://www.lecodellaverita.it/informativa-privacy/">Informativa Privacy</a>.