Fatti e misfatti

Madre Teresa di Calcutta la prima grande Santa del Giubileo

Madre Teresa di Calcutta

ROMA- E’ la santa degli ultimi, oggi prima santa del Giubileo della Misericordia: Madre Teresa di Calcutta ha fatto un nuovo miracolo, il secondo per la precisione. Papa Francesco lo ha riconosciuto come autentico e vero e l’ha nominata madrina spirituale di questo lungo Giubile della Misericordia. Il miracolo è stato ricevuto da un uomo di nazionalità brasiliana, al quale erano stati diagnosticati una serie di tumori nel 2008. Oggi, il Vaticano ha diffuso maggiori informazioni a riguardo.

Madre Teresa di Calcutta beata tra i santi

E così dopo la beatificazione, avvenuta nel 2003, entro il prossimo settembre 2016  Madre Teresa di Calcutta diventerà santa. Per essere beati basta un miracolo, ma la santità richiede almeno tre miracoli. Madre Teresa è scomparsa nel 1997, dedicando tutta la sua vita per la cura dei poveri e dei malati di lebbra. Non temeva il contagio, non provava ribrezzo, ma ha operato sempre con sorrisi e dolcezza, portando conforto ovunque passasse. Oggi, la Chiesa potrebbe  riconoscerle il patronato della cura dei tumori, ovvero la capacità di guarire da forme tumorali chi la invoca, proprio come l’uomo brasiliano, miracolato, la cui identità non viene ancora svelata dall’agenzia del Vaticano per motivi legati al processo di canonizzazione.

Madre Teresa di Calcutta santa dei tumori

L’uomo era affetto da un grave cancro al cervello e in un momento di grande raccoglimento interiore ha invocato l’auto di Madre Teresa, che poco dopo gli ha risposto con la completa guarigione. Referti medici e dati relativi all’inspiegabile scomparsa del male sono nelle mani del Vaticano. La santa degli ultimi ha vinto il premio Nobel per la pace e non ha mai smesso di restare “una goccia nell’oceano”. Il Papa ha annunziato con gioia e commozione il processo di canonizzazione della suorina di Calcutta. La prima Santa del Giubileo, la più grande del nostro secolo.

Share:

1 comment

Rispondi