Canada, la fiaba è reale nei Fairytale Cottage

Valeria Russo
one comments

Capodanno si avvicina. Tantissima la voglia di viaggiare. La paura del terrorismo non frena il desiderio di avventura, romanticismo e relax. C’è una meta in particolare che soddisfa tutte queste preferenze: il Canada.

Una terra ricca di distese verdi e di foreste incantate, che spesso hanno fatto da sfondo a numerose serie Tv e film storici e fantastici. Natura selvaggia e destrieri dai colori fulvi popolano laghi e corsi d’acqua. Provate a dare un’occhiata ai numerosi cottage delle fiabe disseminati qua e là a Vancouver, Quebec e dintorni e vi innamorerete al primo sguardo. Casette a prova di nani dalle forme di un fungo o che rimandano alle fiabe della Disney con porte in cedro e finestre decorate a mano. Queste costruzioni surreali e affascinanti sono in realtà dei veri e propri cottage per accogliere turisti e visitatori alla ricerca della “fiaba” da vivere con il proprio partner o da condividere con gli amici. Dormire a prezzi abbordabili è difficilissimo. I costi dei pernottamenti nei cottage sono molto alti, ma se non altro si possono visitare e fotografare per regalarsi qualche ora di magia. I voli dall’Italia verso il Canada non sono diretti e si aggirano dai 900 ai 2400 euro. Bisogna giocare d’anticipo per risparmiare.

La fantasia dei cottage in legno degli architetti canadesi

Questo tipo di architettura, nota come Storybook è nata nel 1920 dall’idea di miscelare lo stile dei vecchi cottage inglesi con un tocco fiabesco, ispirato ai migliori libri e film per bambini. Il Canada è una delle mete più gettonate di sempre per la capacità di offrire paesaggi mozzafiato, neve e scenari favolosi.

Cosa fare in Canada in un cottage inglese?

Lo sci e il trekking restano gli sport principali per vivere a contatto con la natura, respirando a pieni polmoni aria fresca e pulita. Se si punta alla vacanza nel cottage è bene mettere in valigia capi pratici, caldi, scarpe sportive e antisdrucciolo. Occhiali da sole e cappellino sono immancabili compagni d’avventura.

Cosa mangiare nel mini cottage?

E’ uno dei simboli della produzione gastronomica canadese: una mela rossa, ricoperta di neve, il sidro di ghiaccio , ottenuto dalla fermentazione dei frutti per 7 mesi, rappresenta una delle punte di diamante locali. Così come si può gustare la zucca, cucinata in deliziose zuppe e stufati o impastate in torte dal sapore irresistibile. Infine, non si può non provare le pannocchie di granoturco, scoppiettanti di bontà. E, per chi ancora lo ignorasse, il Canada è la patria dello sciroppo d’acero fondamentale nella preparazione dei pancakes.



Risparmia acquistando online! Clicca Qui!

Categories:

About Valeria Russo

Giornalista Pubblicista...“curiosa al punto giusto”. Amante dei viaggi e della cucina. Come reporter ha esordito sul quotidiano Il Roma nel novembre del 2007. Ha collaborato con testate on line come: NapoliVillage.it, Julie News, NapoliToday.it, il Mattino, HuffPost, Blasting News. E' sempre “on the road” a caccia di verità!

1 thought on “Canada, la fiaba è reale nei Fairytale Cottage”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares