Fatti e misfatti

Sposa chiede più soldi a un invitato: solo 130 euro in busta?

GRAN BRETAGNA- Inutile fare i “tirchi”, specialmente ai matrimoni. E se a fartelo notare è proprio la sposa tramite una email allora hai solo due soluzioni: nascondere la testa sotto la sabbia come le gru, oppure ricorrere indignato alla stampa per diffondere la notizia scandalosa. E gossip è stato! Il protagonista, un conoscente di una coppia di sposi britannici, è stato raggiunto via mail dalla sposa insoddisfatta e senza peli sulla lingua. Il motivo? L’invitato e la sua compagna si sono presentati al banchetto nuziale con soli 130 euro ( 65 euro a testa), come regalo di nozze, nella famosa busta bianca. Una volta terminati i festeggiamenti, gli sposi hanno aperto tutte le buste e sono rimasti senza parole di fronte la taccagneria della coppia di conoscenti.

Sposa troppo avida di denaro o di recupero spese?



Dalani Home and Living

Lo sposo forse avrebbe voluto evitare di chiedere, ma la sposa non ci ha pensato due volte e con grande sfacciataggine ha inviato una mail di lamentela per l’esigua somma ricevuta dai due invitati, chiedendo loro una somma di denaro maggiore. Un tentativo di estorsione? Può darsi, visto che la coppia di invitati aveva di recente ereditato una bella somma di denaro da una loro zia defunta. I due sposi, forse a conoscenza della notizia, avrebbero provato a estorcere in questo modo una cifra più cospicua. Il giovane, accusato di tirchieria, leggendo il contenuto della mail, ha pensato bene di riferire l’accaduto al popolare network inglese Mumsnet, dedicato alla famiglia, chiedendo consiglio su cosa rispondere. I due invitati hanno sottolineato la loro buona fede nel donare quel che potevano e sono rimasti a bocca aperta quando hanno letto le pretese della sposa “in fondo è una cifra più che giusta per una coppia di ex colleghi” avrebbero detto al network. Parlare alla sposa senza riserve o ignorarla? La vicenda dimostra quanto i matrimoni degli amici, ed ancor più quelli degli ex colleghi, siano da evitare come la morte…se a caval donato non solo si guarda in bocca, ma si voglia anche estirpare fino all’ultimo dente!



DEM Collezione Aprile 2013

Share:

Rispondi