TUTTE LE NOTIZIE

Sono solo fantasmi: Bianca, la dama maledetta di Palazzo Spinelli

Sono solo fantasmi: Bianca, la dama maledetta di Palazzo Spinelli

I fantasmi esistono davvero? Non so se voi ne abbiate mai visto uno, però posso assicurarvi che Napoli è la città più popolata di spiriti che io conosca. 

È sempre emozionante per me passeggiare tra le vie del centro storico, lasciarmi avvolgere da quella magica atmosfera che si respira e da quei palazzi antichi affascinanti ed austeri, inquietanti e ricchi di segreti.  E’ la Napoli esoterica e misteriosa, quella che vi faro scoprire in questo articolo…

Sarà perché ci sono nata e cresciuta, conosco le sue vie e i suoi angoli oscuri ormai a menadito, ma non sono la sola a sostenere che Napoli, città ricca di storia, è stata teatro di battaglie e lotte sanguinose tra popoli, amanti e parenti. Napoli esoterica libro di grande spessore a firma di Martin Rua potrebbe essere un ottimo punto di partenza per approfondire sull’esoterismo a Napoli e su altre leggende legate al capoluogo partenopeo.

E così, nel corso del tempo si sono susseguite le storie su culti esoterici e le leggende su spiriti, poltergeist e fantasmi che, di notte e di giorno, fanno sentire la loro pacifica o fastidiosa presenza in palazzi antichi del centro storico, in chiese abbandonate e perfino nella Biblioteca Nazionale di piazza Plebiscito. 

Palazzo Spinelli dove si trova?

Molti sensitivi, tra questi il noto Craig Warwick, hanno confermato di aver percepito una intensa energia, mentre passeggiavano tra le strade di Napoli.

E così, che sia vero o sia solo suggestione, la città partenopea è diventata anche protagonista perfetta per “Sono solo fantasmil’ultimo film di Christian de Sica, interpretato dallo stesso regista insieme a Gianmarco Tognazzi e Carlo Buccirosso. L‘esoterismo a Napoli diventa ispirazione per letteratura, poesia e cinema cult sull’argomento.

E non solo pellicole cinematografiche su culti esoterici, ma anche tantissimi libri sulla presenza di una Napoli popolata di spiriti, che fanno compagnia, danno i numeri al lotto e talvolta spaventano a tal punto da lasciare vuoti interi palazzi infestati, mai più affittati o venduti. 

Solo fantasmi a Napoli

Tra questi c’è la leggendaria figura spettrale di una donna un tempo bellissima, una tale Bianca, nota come il fantasma di Palazzo Spinelli, l’unico edificio di Napoli che ha un cortile a forma ellittica. Questo storico palazzo si trova nel cuore dei decumani in Via Tribunali ed è ancora oggi motivo di curiosità e di un certo timore per turisti e cittadini che si trovano a visitarlo o a dormire nei paraggi. 

All’interno del palazzo si aggirerebbe da ormai quattro secoli e più, il fantasma di Bianca, una serva giovane e bellissima, che lavorava per la nobile proprietaria dello stabile, la marchesa Lorenza Spinelli, donna malvagia ed altezzosa, gelosissima di suo marito. 

Sono solo fantasmi: Bianca, la dama maledetta di Palazzo Spinelli

Bianca era una quindicenne, orfana di genitori, e venne accolta come dama di compagnia della marchesa. Quest’ultima però, vuoi per l’età che avanzava, vuoi per l’aspetto non proprio perfetto, non sopportava la bellezza della sua serva.

Era crudele e anche suo marito si era stufato del suo atteggiamento, tanto che  un giorno il duca Spinelli decise di partire per la guerra, pur di stare alla larga da quella moglie così perfida. 

Sembra che proprio quel giorno, lo sguardo della povera Bianca incrociò- attraverso il riflesso di uno specchio, mentre pettinava la marchesa- quello del suo padrone e i due si scambiarono un sorriso di compassione, ma tale evento fu interpretato dalla marchesa Spinelli come prova di una loro relazione segreta e così per la serva fu la fine. 

Bianca, lo spettro del Centro Storico di Napoli

La marchesa condusse Bianca con l’inganno in una stanza segreta e ordinò agli altri servi di murare viva in una delle pareti quella sfacciata dama di compagnia. 
Bianca prima di tacere tra la calce, gridò:

“Fammi pure morire viva, ma in allegrezza o in tristezza tu sempre mi vedrai”.

E da allora, la serva si fece vedere sempre dalla famiglia Spinelli tre giorni prima che avvenisse un fatto luttuoso o un lieto evento.

E ancora oggi, lo spettro di quella bella dama di compagnia si aggira tra gli scaloni bianchi di Palazzo Spinelli, costruito nel XV secolo e restaurato nel 1767 dal duca di Laurino, Troiano Spinelli.

Per chi lo visita appare subito inquietante per la sua forma e per le sue scalinate sovrastate da bassorilievi e statue allegoriche che scrutano dall’alto. La notte si sentono urla diffondersi nel quartiere, c’è chi pensa a qualche litigio tra condomini, e chi invece giura di sentire ben chiara lo strazio della piccola murata viva.  

Sono solo fantasmi: Bianca, la dama maledetta di Palazzo Spinelli

Esoterismo Napoli

Qualche turista sostiene di aver immortalato una luce bianca a sagoma femminile seduta sulle scale (buon per lui, il presagio è buono! Sventura è quando il fantasma appare come sagoma nera con un velo lungo).

La stanza del Cinquecento con lo scheletro della giovane Bianca non è stata mai identificata, forse perché nessuno ha il coraggio di smuovere quel corpicino dal suo sonno eterno…oppure, un po’ di paura lecita nel non voler far arrabbiare lo spettro. 

E voi ci siete mai stati? 

Follow:
Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie
Informativa Privacy.