Home » Benessere medicina » Post sbornia cosa mangiare per tornare in sé

Post sbornia cosa mangiare per tornare in sé

Sbornia cosa mangiare

Confessiamolo: una sbornia da paura l’abbiamo affrontata tutti almeno una volta nella vita- e qualcuno anche più di una volta. Prendersi una sbornia per dimenticare una delusione d’amore, o semplicemente per festeggiare un successo, un compleanno, un addio al nubilato/celibato è normale. Se avete visto il film Hangover -oltre a farvi una pancia incredibile di risate- avrete avuto modo di capire che una sbronza può sconvolgere le giornate di tutti. 

L’importante è sapersi riprendere per affrontare l’indomani…il risveglio sarà sempre un po’ traumatico e ogni suono apparirà raddoppiato, la testa esploderà e gli occhi faranno fatica a stare aperti. E come si fa a tornare a lavoro in forma? Non è necessario prendersi giorni di malattia, ma basterà sapere cosa mangiare post sbornia per ritrovare lucidità ed energia.

Cosa mangiare dopo una sbronza 

Avete alzato un po’ troppo il gomito e vi sentite lo stomaco sottosopra, bocca pastosa? Il primo istinto, dopo un eccesso di alcool, al risveglio da una sbornia hangover è il conato di vomito. Non si può passare la mattina a vomitare, però!Il corpo va reidratato. E poi, va alimentato nel modo giusto. 

LEGGI ANCHE “Cosa mangiare quando sei uno studente?”

Gli esperti di nutrizione consigliano a quanti hanno bevuto un bicchierino di troppo di evitare per qualche giorno cibi grassi e dolci, fritti e carni bovine. Infatti, i cibi troppo grassi appesantiscono lo stomaco e peggiorano il senso di nausea. 

Meglio nutrirsi di insalate fresche, verdure cotte a vapore, frutta secca, ma anche carne di pollo. 

A colazione meglio un frullato a base di latte, banane e miele. 

Consigli post sbornia cosa mangiare

Riprendersi dall’ hangover 

Nel periodo delle festività, si sa, che è molto facile cadere preda di un bicchierino di troppo per festeggiare la fine dell’anno e l ‘ hangover è inevitabile. E allora che cosa fare per evitare di alzare troppo il gomito e di stare male il giorno dopo? Le nostre nonne consigliavano sempre di mangiare un cucchiaino abbondante di miele in un po’ di te caldo per riequilibrare la temperatura corporea e addolcire lo stomaco. Il miele in una bevanda calda servirà  a lenire quella sensazione di vuoto di stomaco e desiderio di espellere.

Altro rimedio per riprendersi invece dal mal di testa può essere quello di bere tanta acqua, ma anche riposarsi per una mezz’oretta coprendo gli occhi con una fascia imbevuta di oli essenziali o addirittura di fette di patate sbucciate messe a raffreddare per qualche minuto in frigo.

LEGGI ANCHE “Alimentazione giusta per stare bene”

A pranzo è possibile recuperare un po’ di gusto post sbornia basta mangiare un primo piatto semplice a base di riso in bianco con un po’ di formaggio o di pastina in brodo. Meglio evitare tutti gli antidolorifici e il paracetamolo che potrebbero avere degli effetti collaterali a livello gastrico ed epatico,  mettendo ancora più a dura prova l’organismo.

In ultimo, per riprendersi totalmente dalla sbornia è sempre meglio un po’ di attività fisica come una passeggiata nel parco con un paio di occhiali da sole, oppure una biciclettata, o  ancora qualche minuto di stretching. In questo modo l’organismo avrà la possibilità di riattivare le funzioni bioritmiche e di alleviare un po’ il senso di pesantezza di stomaco e di spossatezza.

Festeggiare un evento, il capodanno o semplicemente gustare un bicchiere di vino è lecito, purché non beviate a stomaco vuoto e non mischiate birra e vino a gradazioni alcoliche diverse. 

Il nostro organismo è una macchina perfetta ma può andare in tilt per qualche ora -o addirittura per qualche giorno- se non prestiamo attenzione a cosa mangiare dopo una sbornia. 

Gli eccessi alcolici andrebbero evitati sempre, sopratutto in giovane età. E se vi rendete conto di aver alzato il gomito: chiamate un taxi, non vi mettete alla guida in stato confusionale e non andate a piedi a casa, meglio farsi accompagnare da un amico. 

E l’hangover potrà essere un divertente ricordo da condividere con gli amici, basta fermarsi in tempo e recuperare il giorno dopo con una sana routine di disintossicazione da alcool. 

FONTI

Sanihelp

Medicina online

Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.