Home » Santi e Beati » Santi bambini, Sara Mariucci guariscimi: miracoli per tutti

Santi bambini, Sara Mariucci guariscimi: miracoli per tutti

sara mariucci santi bambini

Quanti santi bambini ci sono al mondo? Di bambini ne nascono ogni giorno, ma qualcuno resta nel buio di una vita sempre più materialista e frenetica. 

Trovare un ago in un pagliaio è molto difficile, così come vedere nascere un fiore di bambina che, a soli 4 anni, ha vissuto una bella storia con mamma Morena, ossia la Vergine Maria, madre di Gesù. 

Bambini santi del nostro secolo

Sara Mariucci sogna la Madonna prima di morire. La piccola era in giro sulle nuvole con Maria di Guadalupe, soprattutto quando dormiva.

La bimba era figlia di due genitori modesti, che non sempre avevano tempo per giocare con lei.

La piccola amava le fiabe e quando la vera mamma non poteva leggerle una storiellina, diventava triste.

Sara Mariucci come è morta 

Sara era graziosa e molto sensibile. Non amava starsene da sola a casa. Così, un giorno d ‘estate, andò a villeggiare in un paese della Calabria assieme ad una cuginetta.

Il destino crudele era in agguato: un corto circuito di un’ automobilina uccise la piccola, mentre era felice sulle giostre.

Fu un dolore grandissimo per i genitori di Sara. La piccola morì il 5 agosto del 2006. Una dei santi bambini del nostro secolo era appena nata al cielo. Il suo desiderio si realizzò.

In seguito, anche i genitori compresero di aver avuto il dono di una bimba Santa e così il dolore lasciò il posto alla rassegnazione grazie alla fede

Bambini santi: chi è Sara Mariucci 

Come un chicco di grano buttato alla rinfusa nel terreno fa nascere una piantina più bella e splendente, diversa dalle altre piante, così è il disegno di Dio su ciascuno di noi, nati nella stessa maniera, ma con un destino diverso.

Qui, con le lacrime agli occhi, voglio parlarvi di un angioletto in volo,  che sapeva già di non essere destinato a stare a lungo sulla Terra.

Sara e la Madonna Morena

Si questa è la storia di una bimbetta di 3 anni e mezzo, che amava mamma Morena più della sua stessa mamma.Si chiamava Sara, come il deserto che avrebbe voluto percorrere sulla schiena di un dromedario, e invece ha percorso in lungo e in largo il mondo dell’aldilà, in compagnia di Madonna Morena, la mamma di Gesù.

La vedeva in sogno bellissima con capelli blu e occhi castani.

Sara, la bambina nata a Perugia, poi trasferita a Gubbio, era tanto felice di compiere in sogno quelle passeggiate sulle nuvole, a tal punto che lo rivelò a sua madre. Sarebbe stata felice di vivere per sempre con mamma Morena perché l’accontentava sempre.

Madonna Morena capelli blu 

La Madonna dai capelli blu esiste davvero e si trova in Bolivia. Una serie di strane coincidenze: il santuario di nostra signora di Copacabana si trova sul lago Titicaca ed è uno dei più antichi di quel territorio.

La statua della Madonna ha i capelli blu scuro e un lungo manto sulle spalle. La Vergine di Copacabana, nota anche come Madonna della Morena, è venerata il 2 febbraio e il 5 agosto. Proprio questa data fa accapponare la pelle: è il giorno della morte di Sara Mariucci. 

Preghiere all’angelo degli angeli

Sara era così determinata a raccontare i suoi spostamenti  notturni che faceva presagire qualcosa che le sarebbe accaduto.La piccina non voleva stare sempre a casa con i genitori e chiese loro di partire per il mare.Fu proprio lì che Sara un brutto giorno mentre era a cavalcioni su una giostra in Calabria fu folgorata da una scarica elettrica.La piccola si accasciò al suolo e inutili furono i tentativi per riportarla in vita.

Finalmente Sara, divenuto un angioletto, ha dato presto sue notizie. Centinaia di persone affollano la sua tomba di petali di margherite in San Martino in colle. Diciamo che oggi più di ieri la tomba è visitata da persone affette da problemi oncologici così gravi da non poter prevedere guarigione.

A San Martino in Colle

La tomba di Sara Mariucci

Tantissimi i miracoli ricevuti dai pellegrini in questo luogo

La piccola Sara

Subtitle

Description

santi bambini sara mariucci

E, invece, da Sara si compiono miracoli straordinari, tanto che si pensa di beatificare al più presto la piccola.

Nella congregazione delle cause dei santi c‘è qualcuno che ha trovato perplessità a far beatificare Sara, ma noi -me compresa -vogliamo che Sara Mariucci diventi al più presto beata e santa.

Questa esistenza grigia, in cui ci troviamo a vivere, non ci permette di pensare a Dio come facevano i nostri genitori. Vita materialistica, senza una fede concreta, è come stare in un castello di sabbia. La storia di Sara  è un lumicino sempre acceso verso Dio. 

Ecco dove è sepolta Sara Mariucci 

Tutti vogliono conoscere la storia di Sara Mariucci la bimba che ha sognato la Madonna prima di morire. È un continuo pellegrinaggio sul luogo di sepoltura. Qui, le persone si recano piene di fede e di grande speranza verso Sara Mariucci l’angelo degli Angeli. Sono davvero certi di ottenerne l’aiuto. Ed è sempre così.

Sono tantissime le testimonianze dei pellegrini che in questi anni hanno avuto guarigioni inspiegabili da forme di tumore e di altre malattie rare.

Dove si trova la sua tomba? È sepolta nella chiesa di San Martino in Colle di Gubbio. È sempre aperta: dalle 8 del mattino alle 21 della sera. Ogni 5 agosto viene celebrata una Santa Messa in ricordo della scomparsa della piccola. 

Santi e beati bambini, la chiesa come si comporta? 

La chiesa procede con molta cautela, anche di fronte alle inspiegabili guarigioni certificate dalla scienza in questi anni. 

È tuttora in corso un’indagine diocesana, sotto il controllo dell’attuale vescovo, mons. Luciano Paolucci Bedini, che dovrà certificare la fama di santità di Sara. 

Ci sono tutte le premesse per avviare la causa di beatificazione di Sara Mariucci e annoverarla tra i santi bambini del nostro secolo (Angela Iacobellis, Carlo Acutis

La piccola Sara è nata a  Perugia il 31 dicembre 2002 da genitori molto devoti .E’ stata cresciuta con amore e dedizione assieme alla sua sorellina.Mai un capriccio diverso dalle sue coetanee , ma un gran senso di amore per il prossimo la contraddistingueva dalla massa.Dal racconto di sua madre si nota una piccola dolce e fragile molto affettuosa.

Bambini santi perché pregarli

Dopo la disgrazia, avvenuta il 5 agosto 2006, in casa Mariucci splende più grande il sole della fede. Sara appare ad una signora quasi in fin di vita e immediatamente la poverina riceve il dono della guarigione. Ma negli anni sono tantissimi i miracoli che Sara regala al mondo. E come dice sua madre: non piangete per chi avete perso, perché la nostra vita continua oltre la morte. 

Se ci perdiamo in mille pensieri negativi non ci facciamo travolgere dalla disperazione, perché troveremo sempre la piccola Sara che ci tenderà la manina.

Presto Sara Mariucci sarà beata…

Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *