Da non perdere

Napoli, che stato di ebbrezza alla Tomba di Virgilio

NAPOLI – Sabato 14 maggio al Parco Tomba di Virgilio, luogo misconosciuto e magico, va in scena “Stato di Ebbrezza” il reading di rime, poemetti e frammenti scritto per Wine&Thecity 2016: quattro autori – Angelo Petrella, Gianni Valentino, Ferdinando Tricarico, Gianni Solla – leggeranno e interpreteranno sillabe e sintassi che alludono al pericolo, al sesso, alla paura, alla morte, originati dai sapori e dagli effetti del vino.

Lo Stato di ebbrezza è quello che ogni corpo sente, percepisce, vive, mantiene. Quando le sensazioni che riceve sulla pelle – e dentro la pelle – si moltiplicano. Si dilatano. Dondolando nei muscoli, nelle vene, tra le vertebre.
 Dagli occhi ai talloni, in andirivieni”.

I testi originali sono tratti dalle opere di grandi artisti del passato come Nietzsche, Van Gogh, Carver, Sanguineti, Kavafis, Di Giacomo, Cavallo, Bravuomo. Nella colonna sonora, un crossover sonico su musiche di Robert Waytt, dj Shadow, Tom Waits, Coltrane/Ellington, Sud Sound System, Gino Paoli, Chet Baker & Paul Desmond, sonorizzate da Stefano Leone.

A seguire degustazione di mozzarelle di bufala campana dell’azienda Mandara e in abbinamento i vini a cura del Consorzio Tutela Vini Campi Flegrei, Ischia e Capri.

L’evento prevede due turni consecutivi alle ore 17.00 e alle 18.15

 

Parco Tomba di Virgilio Salita della Grotta, 20

Nota Stampa
Share:

Rispondi