La vita soltanto, il romanzo esordio di Andrea Munari sulla forza delle donne

Valeria Russo
no comments

MILANO- Cos’è la vita, se non un susseguirsi di istanti, brevi o lunghi, carichi di emozioni forti? Non si sceglie in quale famiglia nascere, ma si può decidere di cambiare il proprio destino per celebrare LA VITA SOLTANTO. Quest’ultimo è il primo romanzo di Andrea Munari, edito da Cairo Editore, uscito lo scorso 27 aprile nelle migliori librerie di tutta Italia.

Andrea Munari celebra la vita e le donne

Munari, di origini emiliane, è nato a Milano il 1° gennaio 1971, dove risiede ancora dedicandosi a storia e letteratura. Tra le sue passioni c’è anche lo sport: è cintura nera di judo. Impegnato su più fronti dell’editoria, gioca anche nella Nazionale Editori.

Non a caso il suo romanzo è ambientato a Casagiamarra, una frazione di Vetto a pochi passi da Reggio Emilia. La vita soltanto è la storia di una famiglia negli anni ’20 del 900. L’Italia è appena uscita da una Guerra Mondiale e si appresta ad un nuovo conflitto, sullo sfondo storico si agitano le vicende di una famiglia di contadini, che ironia della sorte si chiamano i Nobili, ma hanno comportamenti tutt’altro che tali.

La storia, incredibile passione di Andrea Munari

Sfamare tante bocche non è sempre facile, affidandosi al lavoro dei campi, vittime spesso di una Natura matrigna e poco solidale con una classe sociale che risente tutto il peso della povertà. In questo scenario difficile e sofferto vive Germa, che cresce a “pane e sacrifici”, ma sempre orgogliosa di essere nata nel cuore degli Appennini, da dove la sorte e le vicende storiche la costringeranno a emigrare verso lidi più sicuri per lei e suo marito e la figlioletta. Germa vivrà giorni da spettatrice inerme delle lotte intestine al suo ceppo familiare, consolata solo dai racconti del Professore, straccivendolo cantastorie che la illumina con i suoi racconti sulla vita vera, fatta di colorate emozioni e di immense soddisfazioni, ma soprattutto di libertà.

Germa, eroina di Andrea Munari

E così Germa sceglie di cambiare il suo destino: giunta a Milano lavorerà in un negozio di frutta e verdura, vendendo ai ricchi signori di via della Spiga. Anni sereni, questi, accarezzati dalla brezza del boom economico, a cui seguirà una nuova tempesta. Germa affronterà prove dure e si metterà alla prova come moglie, come madre e darà dimostrazione della grande forza delle donne. Una eroina “di carne e sangue” celebrata dalla delicata penna di Andrea Munari, che fa trasparire la sua passione per la storia e la sua grande ammirazione per le donne, riconoscendo il grande ruolo che hanno avuto e continuano ad avere nel mantenere unita e forte la cellula famigliare.

“Il suo pensiero, nel vedere la scia di sangue che quell’uomo aveva lasciato sull’asfalto, era immediatamente andato alla moglie e ai figli, e con loro a tutti quelli che ne avrebbero pianto la scomparsa, che si sarebbero tolti la pelle di dosso pur di non far accadere ciò che era accaduto. Di fronte alla morte siamo tutti uguali, e nessuno meglio di lei avrebbe potuto testimoniarlo.”

Un assaggio letterario di questo romanzo delicato, a tratti forte, emozionante e celebrativo, sarà possibile per tutti quelli che saranno a Milano il prossimo 10 maggio alle 18.30 alla Mondadori Duomo.

 

 

Categories:

About Valeria Russo

Giornalista Pubblicista...“curiosa al punto giusto”. Amante dei viaggi e della cucina. Come reporter ha esordito sul quotidiano Il Roma nel novembre del 2007. Ha collaborato con testate on line come: NapoliVillage.it, Julie News, NapoliToday.it, il Mattino, HuffPost, Blasting News. E' sempre “on the road” a caccia di verità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l'informativa estesa sui cookie<br>
<a href="https://www.lecodellaverita.it/cookie-policy/">Informativa estesa cookie</a>
<a href="https://www.lecodellaverita.it/informativa-privacy/">Informativa Privacy</a>.