TUTTE LE NOTIZIE

Instagram come usarlo al meglio?

Instagram come usarlo al meglio?

Engagement basso, followers in calo, like inesistenti…Se usate Instagram da un po’ e vi sentite demoralizzati perché vedete gli altri profili crescere in modo esponenziale per numero di followers ed il vostro restare sempre tale e quale, state sbagliando tutto! Si, avete capito bene! 

Un elemento fondamentale per usare al meglio questo social network e per scoprire su Instagram come crescere è sicuramente avere un buon livello di engagement, ovvero di interazioni con gli altri Instagramers.

Ormai, si buttano dalla finestra i profili con 50mila followers a salire, ma con un livello di commenti e di engagement bassissimi. 

Questo perché appare strano? Sono tutti fake, ovvero followers e like comprati a buon mercato o a caro prezzo, ma fuori nicchia e quindi passivi o inattivi. 

Quello che poteva sembrare un buon investimento si è rivelato una fregatura sotto tutti i punti di vista: abbatte l’engagement, riduce la visibilità nella research di Instagram, rende il vostro profilo un punto morto. È importante capire Instagram come usarlo al meglio.

Come calcolare l’engagement su Instagram?

Ok, vi ho detto le cose come stanno, nude e crude, ma voi potreste ribattermi “come fai a dirlo? Dove posso vedere anche io queste cose?”. Vi dico tutto, tranquilli! 

Anche io, dopo anni di foto postate e di impegno nella scelta delle foto e nel loro miglioramento qualitativo attraverso i preset, mi sono sentita avvilita per il mio profilo sempre stazionario.

Quindi, mi sono armata di buona volontà e mi sono messa alla ricerca di un modo per aumentare i followers: ho scoperto così le piattaforme di bot automatici, sia gratis sia a pagamento, e dopo un po’ ho visto salire followers e like, ma ho notato anche un cambiamento di nicchia, cioè tanti strani soggetti iniziavano a seguirmi ma poi restavano inattivi. 

Instagram come usarlo al meglio?

Quindi ho smesso subito con queste piattaforme automatizzate, poi ho analizzato i profili “bomba” di alcuni competitors e, a dire il vero, anche di molte colleghe blogger e di amiche, scoprendo così quante hanno solo gettato fumo negli occhi di tutti, anche dei possibili brand interessati alla “sabbia in bottiglia”. Ho analizzato i profili di tali soggetti con delle app quali Ninjalitics e Influencer Hub, grazie alle quali ho scoperto chi era un reale influencer e chi invece si era “comprato” la fama apparente con un bel po’ di fake tra i propri followers. Insomma, ho capito Instagram come funziona.

Comprare i followers, giusto o sbagliato?

E piano piano ho imparato ad osservare con attenzione i competitors, giudicandoli tali solo quando notavo che un profilo da 30mila followers aveva circa 5mila likes e altrettanti commenti. Altrimenti se ha 50mila followers ma solo 10 commenti alle foto, c’è puzza di “falsa fama”. Non so se mi spiego.  

Altra pratica scorretta è quella di acquistare pacchetti di like e followers per andare a bombardare i propri competitors danneggiando il loro lavoro e il loro livello di engagement. Ebbene, sì! Succede anche questa schifezza, non vi scandalizzate. È capitato a me ed ancora sto combattendo contro questo “ignoto malefico” che ha deciso di sabotarmi per invidia o per chissà quale insano piacere di vedermi affondare.

Per fortuna, non mi sono fatta scoraggiare da questa cattiveria subita, ma ho continuato a pubblicare le mie foto e le mie stories noncurante del danno che mi ha arrecato a livello di engagement. Sebbene io abbia dovuto eliminare manualmente la bellezza di 3mila followers fake, che ha comportato da parte di Instagram delle azioni di blocco nei miei confronti. Immaginate quanti danni io abbia ricevuto. Però, poco mi interessa, perché non baso tutto il mio lavoro solo su Instagram e non ne faccio unica fonte di guadagno come la massa di pseudo influencer che ci sono in rete.

Imparate a crescere su Instagram in modo naturale

Questo per dirvi che per essere dei vincenti su questa piattaforma social è importante focalizzarsi su un target specifico ed interagire solo con profili che rispecchino la vostra nicchia. In questo modo, si creerà interesse reciproco e aumenterà il traffico alla vostra pagina e quindi i like alle vostre foto. Scoprirete realmente Instagram come usarlo e crescerete.

Considerate però un altro dato prima di andare su Instagram per smascherare i finti influencer: più il numero dei followers crescerà e più il tasso di engagement si attesterà tra l’1% e il 5%. Starà ad ognuno di voi applicare costanza nell’interazione con altri profili affini al vostro per vedere una crescita graduale, ma reale del vostro seguito. 

Tutto chiaro Instagram come usarlo? E non mollate alla prima difficoltà, non invidiate i profili altrui. Pensate a voi e a proseguire sulla vostra strada senza mai perdere di vista i vostri obiettivi! 

Follow:
Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda i miei viaggi

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie
Informativa Privacy.