Home » Benessere medicina » Salute delle gambe » Gambe deboli e stanche cosa fare subito?

Gambe deboli e stanche cosa fare subito?

Stare a casa tutto il giorno, passando da una poltrona all’altra. Sedersi a tavola per mangiare, spostarsi giusto di qualche metro dalla cucina alla camera da letto. Diciamoci la verità: in questi giorni di quarantena forzata non stiamo facendo molto movimento e stiamo mangiando per noia. Nulla di più sbagliato! 

Sta capitando a me, ma sono certa capiti anche a voi, di avere le gambe stanche e deboli, come se non camminassi da una vita. E non è del tutto falso. Sono ormai oltre 15 giorni che sto a casa, rinchiusa in attesa di una nota positiva dall’esterno. E intanto la sensazione di gambe deboli al risveglio si sta presentando con una certa frequenza, mettendomi in allarme. 

Perché mi sento le gambe deboli? 

È una domanda che mi sono fatta spesso. Soprattutto ieri, quando all’improvviso mi sono sentita venire meno la gamba e sono precipitata a terra, rompendomi quasi un dito del piede. Che sta succedendo? Mi sono documentata a riguardo e ho scoperto che quando una gamba meno stabile cede, o fa male, vuol dire che i muscoli si stanno addormentando e vanno risvegliati quanto prima. 

Avere scricchiolii, rigidità al mattino e dolori durante la giornata sono anche indicatori dell’avanzata del tempo e dell’arrivo dell’artrosi! Che bella cosa, eh? Ci mancava solo quella. 

Gambe deboli cosa fare per non andare in tilt? Prima di tutto bisogna perdere peso perché i chili di troppo gravano sulle ginocchia e sulla stabilità della spina dorsale. Ecco perché in questi giorni di “clausura” sarebbe opportuno praticare un po’ di sport o di allenamento fai da te, ma sempre a basso impatto per evitare bruschi traumi alle articolazioni. 

Allora mi chiedo le gambe deboli come rinforzarle? Le infiltrazioni di acido ianuronico (non ci penso proprio a farle, almeno per il momento!), che nutrono le cartilagini e attenuano il dolore, potrebbero essere una soluzione. Si, ma da abbinare sempre ad esercizi mirati a rinforzare i muscoli delle gambe. 

Farmaci per le gambe

Esistono anche una serie di integratori e di farmaci per combattere le gambe deboli, tra questi ci sono quelli a base di uva, ricca di antiossidanti che combattono anche i radicali liberi; altri a base di magnesio che offre un aiuto contro l’insorgenza di crampi. 

E se vi sentite le gambe deboli a riposo? C’è chi dice che sia anche determinato da ansia e stress. E in effetti, questo periodo di allerta da Covid19 contribuisce tanto a scatenare ansia nel nostro organismo. 

Siamo alle porte della primavera e l’aumento delle temperature e del tasso di umidità incidono sulla salute delle gambe anche quando siamo a casa. Un massaggio anticellulite con acqua termale potrebbe essere anche un toccasana per rimettere in moto la circolazione sanguigna. 

Non ho mai gambe deboli quando cammino per strada o salendo e scendendo le scale. Quindi, è ovviamente una condizione determinata da questa situazione di stallo a casa. 

In effetti, ho il brutto vizio di appollaiarmi sul divano con le gambe incrociate, tipo indiano d’America, o con una gamba piegata come appoggio. Eh, si! Me le cerco proprio!

Ecco perché da domani mi metterò a fare un po’ di allenamento a casa o a usare la mia bella cyclette per dimagrire. 

Che ne pensate? 

Follow:

2 Comments

  1. Walter
    4 Dicembre 2020 / 17:34

    Salve mi chiamo Walter…da giorni ho notato di aver le gambe stanche in particolare ho a provato a fare due scalini alla volta….terza ora sono caduto non mi era mai successo..mi preoccupa un po’sto fatto..

    • 4 Dicembre 2020 / 17:39

      Ciao Walter, non sono un medico e non posso darti una diagnosi del problema. Però, inizierei con il non provare a fare più del dovuto: salire due scalini alla volta, perché? Questo strano status può dipendere da uno stress mentale che si riflette sul tuo fisico. Siamo in una condizione di pandemia tale che il nostro ciclo circadiano sta impazzendo.
      Il mio consiglio è mangiare pulito, fare un po’ di sport (anche una camminata spedita per mezz’ora va bene). Se il tuo problema persiste, prova a consultare un neurologo e un ortopedico.
      Grazie di essere uno dei miei lettori e per la stima. In bocca al lupo, poi aggiornami su come stai.
      Valeria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *