TUTTE LE NOTIZIE

Cosa vedere a Bergamo e dintorni

Cosa vedere a Bergamo e dintorni

Oggi, ospito sul blog Valentina Peracchi, Instagram Blogger e Content Creator. Laureata in Scienze della Comunicazione, ama viaggiare e raccontare di sé e delle sue passioni, trasmettendo valori e pensieri alla sua community. Visitate il suo blog qui

Una giornata o un weekend in Lombardia alla scoperta e in tranquillità? A Bergamo e dintorni ce n’è per tutti i gusti! Lo so, lo so, sembra uno spot riuscito male: ma vi sto dicendo la pura verità. Bergamo è conosciuta molto spesso solamente per lo scalo aeroportuale di Orio Al Serio, luogo di passaggio per turisti che viaggiano da e per Milano. 

Solo negli ultimi anni si sta popolando sempre più di turisti, ma Bergamo offre anche altri posti meravigliosi che reputo, in quanto abitante della provincia di Bergamo, molto sottovalutati. 

Visitare Bergamo

Ecco perché oggi ho deciso di parlarvi di 5 siti +1 da visitare assolutamente in Bergamo e dintorni.

Città Alta

Bergamo è distribuita su due livelli: Bergamo Bassa e Bergamo Alta. Nella Bergamo Bassa si trovano uffici, negozi, locali e a sorvegliarla c’è la maestosa Città Alta. Protetta dalle Mura Venete, costruite nel 500  dalla Repubblica di Venezia, ed ora Patrimonio dell’Unesco. Passeggiando su di esse potete godere di una vista mozzafiato della città e scorgere addirittura i tetti di Milano!

Esplorate il piccolo borgo, scoprendo edifici e godendo dei profumi delle varie panetterie: potete gustarvi intanto un delizioso trancio di pizza di Tresoldi oppure fermarvi nei ristoranti tipici ad assaggiare i famosi casoncelli.

Cosa vedere a Bergamo e dintorni
Valentina Peracchi, blogger
alla scoperta di Bergamo

Una volta giunti in Piazza Vecchia, un bel selfie di rito e visita al Duomo, alla Cappella Colleoni e sulla cima al Campanone che, alle 22, suona sempre 100 rintocchi (li ho contati!) proprio come ai tempi della Repubblica di Venezia, per segnalare la chiusura delle 4 porte fino al mattino seguente.

Continuate poi fino a Piazza Mercato delle Scarpe per raggiungere la Rocca da cui esplorare i tetti di Città Alta e osservare San Vigilio, altro punto panoramico della città!

Terme di San Pellegrino

A 25 km da Bergamo e dintorni si collocano le Terme di San Pellegrino, immerse nel verde della Val Brembana e tappa conosciuta per la presenza di una vera e propria struttura termale, situata in un palazzo stile liberty, il luogo ideale per rilassarsi circondati dall’eleganza di colonnati ed affreschi.

L’edificio venne restaurato nel 2014, ma nell’intero paese si può respirare ancora atmosfera di Belle Epoque, grazie alla presenza di più edifici risalenti all’epoca. Ah, ed è proprio a San Pellegrino Terme che nasce l’acqua minerale servita sulle tavole di tutto il mondo!

Alla scoperta dei borghi di Bergamo e dintorni

Salto degli Sposi 

Ci spostiamo in alta Val Seriana per parlare dell’aura misteriosa e romantica che avvolge il Salto degli Sposi, a Castione della Presolana (40 km da Bergamo), punto panoramico da cui si può godere di una vista mozzafiato sulle valli bergamasche.


Cosa vedere a Bergamo e dintorni
Valentina Peracchi sul Salto degli Sposi

Si narra che, nell’800, un musicista polacco e la moglie, in viaggio in Presolana si innamorarono letteralmente del posto e ci si trasferirono. Ma un giorno avvenne la tragedia: i due, senza motivo apparente, si abbracciarono e si gettarono insieme dal dirupo morendo sul colpo. Il mistero della loro morte e l’amore che legava i due spinse gli abitanti a chiamare la località “Salto degli Sposi”.

Sorge a 10 minuti dal parcheggio del Passo, quindi è una passeggiata perfetta per tutti, in quanto all’arrivo è disponibile molto spazio per allestire pic-nic in compagnia. 

Clusone

Al ritorno dal Salto degli Sposi, la tappa a Clusone è obbligatoria: distribuita su diversi livelli e visitabile attraverso vicoli labirintici, è il centro più importante della Val Seriana e vanta di un ricco nucleo storico.

Alla sommità del borgo si colloca la Basilica dell’Assunta e di fronte ad essa l’Oratorio dei Disciplini, noto per gli affreschi esterni Il Trionfo della Morte e La Danza Macabra. Altro punto focale è Piazza dell’Orologio, dove si affaccia il palazzo comunale e l’orologio planetario, simbolo della città. D’estate è meta di villeggianti che fuggono dalla calura metropolitana, motivo per cui vengono organizzati eventi interessanti.

Non solo Borghi a Bergamo

Lago D’Iseo: Lovere e Montisola

Questa meraviglia che si divide tra Bergamo e Brescia offre attività per tutti i gusti. Il Lago D’Iseo è una meta perfetta per tutte le stagioni: è possibile innanzitutto percorrere tutti i 67 km di perimetro su un battello (d’estate) oppure in bici ed in auto, alla scoperta di tutti i borghi che si specchiano nelle sue acque. Due location “must-see” sono Lovere, uno dei Borghi più belli d’Italia, e Montisola

Definito dalla scrittrice inglese romantica Lady Mary Wortley Montagu come “il luogo più romantico che abbia mai visto in vita mia”, Lovere è la meta ideale per una passeggiata pomeridiana o serale rilassante sul lungolago.

Fermatevi inoltre ad assaporare le maxi coppe gelato del Bar Centrale, valgono davvero la pena! Montisola invece è l’isola lacustre più grande d’Italia, raggiungibile in traghetto sia dalla sponda bergamasca che da quella bresciana.

Bonus* ValGandino – Museo del Tessile e terra del mais spinato

Un bonus per voi che avete continuato a leggere fino a qui: se siete appassionati di fashion design e del tessile potete fare un salto alle Cinque Terre della ValGandino. A Leffe, il secondo paese più ricco del mondo negli anni ‘60, è locato il Museo del Tessile – gratuito.

E dopo la visita al Museo, tutti a Gandino per assaggiare le leccornie create con il Mais Spinato, antica varietà di mais che arrivò nel borgo del 1600 e riscoperta recentemente grazie ad un progetto di valorizzazione. Lo sapevate che è stato uno dei protagonisti dell’Expo Milano 2015? Dalla pizza ai biscotti, dal gelato al frollino di Mais Spinato alla birra… il vostro palato non può perdersele! 

Non vi resta quindi che scoprire di persona la bellezza che ho cercato di raccontarvi in questi brevi racconti, non ne rimarrete pentiti!

Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie
Informativa Privacy.