Home » web tips » Fotografia creativa » Come fotografare la Luna: suggerimenti e consigli rapidi per belle foto

Come fotografare la Luna: suggerimenti e consigli rapidi per belle foto

Fotografare la luna

Ho sempre desiderato fotografare la luna. Era una delle cose che mi ero promessa di riuscire a fare prima o poi. E ora posso spuntarla dalla mia check list. Direte voi: e chi se ne importa? 

Se amate la fotografia, almeno quanto la amo io, allora mi potrete capire. 

Fare foto alla Luna non è semplice, o meglio, se si prova a scattare una istantanea con il cellulare si otterrà la classica immagine di un pallino luminoso nel cielo che illumina il mare o un paesaggio. Nulla di più. 

Da quando ho iniziato a seguire un corso di fotografia su AIFE e su Fotografare per stupire ho imparato davvero tante info utili per scattare delle foto professionali e di qualità.

Ovviamente, per fare foto con la Luna non basta solo impostare bene la macchina fotografica, ma è necessario disporre anche di teleobiettivi potenti e nitidi. 

Lo so, molti diranno: e quanti soldi devo spendere? Non servono a tutti i costi i super teleobiettivi da 5mila euro e più per fotografare la Luna e i suoi crateri. 

Se leggerete fino in in fondo questo articolo, vi svelerò come ho ottenuto queste foto del satellite più affascinante del nostro cosmo. 

Obiettivi per fotografare la Luna 

Che obiettivo si usa per fotografare la luna in modo spettacolare come si vede ogni giorno su Instagram? All’inizio mi sono “scervellata” per capire, poi studiando e leggendo ho scoperto come fare. 

Il mio errore principale era affidarmi ad un obiettivo standard 18-55mm con un diaframma inappropriato per foto con la luna. 

Però è anche vero che i teleobiettivi di scarsa qualità comportano l’uso di un diaframma tra f/8 e f/11 per ottenere scatti nitidi. E spesso, si associa anche un aumento del valore ISO. 

L’obiettivo da solo non fa la differenza nello scatto, ma è necessario dotarsi di un bel treppiedi e di un telecomando per scatto remoto. In questo modo si assicura stabilità alla macchina fotografica e si riduce quel naturale tremolio nello scatto. 

La lunghezza focale perfetta per ottenere dei risultati discreti -come quelli che ho postato in questo articolo e che trovate anche sul mio account Instagram – è un obiettivo di almeno 300mm. Partire sempre dal presupposto che ogni fotocamera ha un suo fattore di moltiplicazione focale, pertanto, un obiettivo 300 mm montato su una Canon Eos M 3 ha un equivalente focale di 400 mm. Un bel guadagno di messa a fuoco grazie al fattore di moltiplicazione 1,5X di una fotocamera con sensore APS-C. 

Foto alla luna

Le mie foto alla Luna primo quarto sono state realizzate grazie alla Canon Eos M3 (mirrorless) e un obiettivo Tamron A17 70-300Mm F/4-5.6 Di Macro 1:2 Canon EF. 

Foto luna nuova

Le foto di Luna piena le ho scattate con la mia Canon Eos M3 in abbinamento al suo teleobiettivo Canon EF-M 55-200 mm, f/4.5-6.3 IS STM. 

I risultati potete vederli da voi. Però, vi devo dare altre dritte a riguardo: le foto originali sono quelle che vedete qui sotto. Il prodotto finale l’ho ottenuto croppando le foto per ingrandire l’immagine dei crateri. 

Impostazioni per fotografare la luna: consigli rapidi 

Ho provato varie volte prima di riuscire nel mio intento. I primi tentativi di riprendere la luna mi hanno regalato solo un cerchio bruciato e mosso. La sovraesposizione dell’immagine è dietro l’angolo, in pratica!

Dopo ripetuti scatti, ho deciso di scattare istantanee in modalità priorità del diaframma, che sulla fotocamera Canon è indicata con Av. Ho impostato come parametro di scatto : f/16  e ISO 100 con tempi di scatto a 1/250. 

In scatti successivi ho impostato manualmente ISO 600 f/8 e tempo di scatto ridotto a 1/125. In questo caso si genera più rumore sulla foto perché abbiamo abbassato gli ISO. Vi consiglio di fare varie prove. 

Come fotografare la luna piena

Poi, grazie alla stabilità del treppiedi ho posizionato il punto focale sulla luna con l’autofocus e l’ho bloccato. A quel punto, ho scattato in remoto per ridurre le vibrazioni che avrebbero potuto sfocare l’immagine. 

Lo scatto ottenuto di per sé non era così ravvicinato (stiamo sempre parlando di una focale di 300-400 mm, discorso diverso se avessimo a disposizione focali dai 600 mm a salire) e quindi, ho lavorato le immagini in post produzione su Lightroom croppandole, ovvero ritagliando il quadro e stringendo l’inquadratura. Infine, ho modificato tonalità e livello per ottenere il massimo della definizione. 

Foto luna: quando scattare? 

Per ottenere delle belle foto della luna è importante studiare il calendario lunare:

Luna Nuova : scattare qualche giorno prima o dopo la luna nuova permette di riprendere una falce graziosa e sottile;

Luna Piena: la luce è al massimo e l’alone che l’avvolge non è semplice da gestire però ridurre l’esposizione può essere un modo per ottenere una buona foto. 

Un consiglio: scaricate una app sulle fasi lunari sul vostro smartphone, che vi permetta di sapere quando ci sarà luna nuova, ultimo quarto e così via. Personalmente, uso la app per IPhone fasi della luna, che mi permette di sapere quando è il momento migliore per scattare foto alla luna.

Luna piena a Napoli

Vi parlo da fotografa amatoriale che continua a documentarsi e ad aggiornarsi su questa magnifica arte della fotografia astronomica. 

E dai primi risultati che ho ottenuto, in queste serate di fine inverno, posso ritenermi molto soddisfatta del mio fotografare la luna piena. 

Aspetto le vostre impressioni e le vostre opinioni sui miei scatti, ma anche su quelli che avrete realizzato voi! 

Potere della luna vieni a me! 

Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *