Spettacoli & Tv

“Sapori e salute” alla Clinica Mediterranea di Napoli

clinca-mediterranea-di-napoli

NAPOLI- Mercoledì 25 Marzo, alle ore 17.00, nella sala Convegni G. Zannini della Clinica Mediterranea, nell’ambito dell’iniziativa Mondo Donna si parlerà di sana e corretta alimentazione: Può, una ricerca scientifica, influenzare la vita e le abitudini dei suoi sperimentatori? Un tema di grande attualità che sarà approfondito anche durante EXPO Milano 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, l’Esposizione Universale che avrà inizio il 1 Maggio. La prevenzione, una corretta alimentazione, uno stile di vita sano e un costante confronto tra medici e istituzioni sono alla base di una buona salute. Ce ne parleranno illustri relatori, tra i quali la prof.ssa Annamaria Colao, ordinario di Endocrinologia all’Ateneo Federico II, indicata tra i cento migliori scienziati italiani nel mondo, la professoressa Adele Traina e il Dottor Salvatore Panico, referenti del Progetto DIANA-5, che studiano con basi scientifiche la possibilità di una relazione tra il nostro modo di vivere e di cibarci ed il rischio di tumore.

Alla Clinica Mediterranea di Napoli feedback positivi 

Il progetto DIANA è stato il primo progetto europeo che ha sperimentato l’efficacia delle indicazioni alimentari nel miglioramento della prognosi del tumore mammario. Il progetto è stato avviato da circa 15 anni all’istituto Tumori Milano. Hanno partecipato al progetto fin dall’inizio delle sperimentazioni sia Palermo con la prof.ssa Adele Traina, sia il Policlinico di Napoli con il Dottor Salvatore Panico, anche nostro componente del comitato scientifico. Il DIANA 5 vede la sperimentazione su circa 2000 donne in tutta Italia, una quota delle quali, circa 400, sono tra Napoli e Palermo. La sperimentazione consiste nella valutazione di un intervento intensivo attraverso classi di cucina salutare.

La Clinica Mediterranea di Napoli protagonista della salute

A Napoli l’Istituto Alberghiero “Petronio” di Monteruscello ha recepito questa iniziativa, diventando un riferimento in Campania per questa attività formativa, organizzando anche delle gare gastronomiche (fatte con tutti i “crismi” del MasterChef) per preparare ricette innovative e gustose ispirate all’alimentazione DIANA. Il ruolo decisivo lo ha svolto la Professoressa Elisabetta Cioffi, che è la cuoca (che è stata anche segretaria regionale dell’Associazione Nazionale Cuochi) che ha contribuito al successo della sperimentazione. Sarà lei a portare la “sorpresa pasquale”, accompagnata da un paio di suoi studenti. Si può cucinare in maniera sopraffina anche seguendo indicazioni apparentemente “deprimenti” come quelle per prevenire e curare i tumori! Insieme alla ricetta della “sorpresa pasquale” verranno diffuse anche una decina di ricette speciali come esempio ai presenti. Interverrà all’evento il Direttore Generale Ufficio Scolastico della Regione Campania Luisa Franzese per l’importante ruolo che le scuole hanno nell’educazione alimentare.

Interverranno tantissimi esperti

All’incontro, moderato da Valeria Della Rocca, managing director Solaria Service,  intervengono Antimo Caputo, A.D. Antimo Caputo S.r.l.; Annamaria Colao, professore Ordinario di Endocrinologia, Università di Napoli Federico II, Facoltà di Medicina e Chirurgia; Salvatore Panico, Ricercatore di medicina interna Università degli Studi di Napoli Federico II; Luisa Franzese, Direttore Generale USR Campania; Adele Traina, Responsabile “Progetto Diana” INT Milano, Dipartimento Oncologico A.O.R.N.A.S. Civico Palermo; Elisabetta Cioffi, Istituto Alberghiero Petronio di Monteruscello

Come nascono i mercoledì della salute?

L’iniziativa nasce nel 2012 da un’idea di Celeste Condorelli, Amministratore Delegato della Clinica Mediterranea S.p.a. con l’obiettivo di comprendere fenomeni sociali e culturali del mondo contemporaneo e informare le donne favorendo scelte consapevoli per la gestione di piccoli e grandi problemi di tutti i giorni. Si avvale inoltre di un Comitato Tecnico Operativo, coordinato dalla Professoressa Alida Labella, composto da un ampio ventaglio diAssociazioni non lucrative operanti sul territorio e testimonianza dei temi del programma, e da un Comitato scientifico costituito da esperti di rilievo nazionale: Salvatore Panico, Ricercatore di medicina interna all’Università degli Studi di Napoli Federico II, Carlo Alberto Perucci, epidemiologo e già Direttore Scientifico PNE – Agenas, Maria Triassi, Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica Università Federico II di Napoli, Bruno Zuccarelli, già Presidente Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della provincia di Napoli che aiutano affinchè il programma Mondo Donna possa produrre una informazione di salute utile e funzionale al cittadino e tale da garantire la tutela della salute individuale e della collettività.

Il progetto fa parte dell’iniziativa a sostegno delle donne campane

MONDO DONNA promossa dalla Clinica Mediterranea è patrocinata da Regione Campania, Comune di Napoli, ASL NA 1 Centro, Unione degli Industriali di Napoli, Camera di Commercio di Napoli, Consigliera di Parità della Provincia di Napoli, IPASVI di Napoli e dall’Osservatorio Italiano di Vittimologia. Gli incontri sono ad ingresso libero e aperti a tutti; si terranno nella Sala Convegni G. Zannini della Clinica Mediterranea, in via Orazio 2, alle ore 17.00. Info 081 7259111; E-mail: mondodonna@ clinicamediterranea.it

(Comunicato)

Share: