amorevolezza
Libri

Ciro Tremolaterra svela il potere dell’ Amorevolezza

“Se ogni bacio perso vale un verso, io non volevo scriverne nessuno”, in questa frase carica di ironia e di pathos Ciro Tremolaterra, professore di Storia e Filosofia al Liceo Umberto I di Napoli, (tra l’altro anche abile autore di rebus per la “Settimana Enigmistica” e il “Mese Enigmistico”), ma da sempre poeta della dolcezza, presenta la sua nuova creatura letteraria “Amorevolezza”. Un libello dedicato dal poeta alla madre, recentemente scomparsa, è una raccolta in versi, edita da IOD, in cui sono racchiusi ricordi ed emozioni di un tempo passato, ma mai svanito nel cuore del poeta.

Amorevolezza è vivere sorridendo

Un grande dolore spesso si trasforma in fiumi di versi, che sembrano quasi scandire ed affievolire le note di tristezza nell’animo. Le poesie immortalano istanti di una tenera e apparentemente serena quotidianità: il poeta-professore Tremolaterra mescola cultura classica e vissuto, trasformando nei versi di “La luce” la metafora omerica delle foglie in un pamphlet filosofico sulla vita e sul disporsi degli eventi, che alla fine conducono ad un solo beffardo destino. La natura sembra partecipare e consolare l’animo del poeta:il mare e la collina sono compagni e spettatori degli amori sfuggiti, sussurrati e idealizzati; il vento si arrabbia, respira, è lieve, come un amico fidato pronto ad intervenire nelle tempeste del cuore; le margherite si chiudono nel dolore, la pioggia nasconde e mostra la tristezza del volto o l’emozione di un amore.

Il dolore trova pace nell’ Amorevolezza

Ogni poesia è una grande emozione, amore e natura, meraviglia e dolore colpiscono profondamente l’ animo del lettore, anche di quello meno sensibile. Ciro Tremolaterra è un acuto tessitore di sentimenti, invita a vivere la vita senza fermarsi, come sottolinea nei suoi versi: “E poi bisogna andare avanti come/ si girano le pagine di un libro”.

Share:

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *