TUTTE LE NOTIZIE

Balance board a cosa serve?

balance board

Qual è l’allenamento dell’estate!? La riposta è balance board. È la tavola amata dai surfisti per allenarsi a cavalcare le onde, ma può essere usata anche dai comuni mortali. È un tipo di esercizio che migliora la postura, tonifica i muscoli e allontana lo stress.

L’utilizzo di questo strumento va a sollecitare il core, ovvero quella parte del corpo formata da addominali, muscoli pelvici e paraspinali sui quali si fonda la stabilizzazione del movimento.

Chi ha inventato la balance board?

Hunter Joslin, un surfista per l’appunto, inventa questa tavola di equilibrio per allenarsi fuori dall’acqua e migliorare le sue performance. È un simulatore di onde in legno di forma ovale poggiante su un rullo che crea una certa instabilità.

La struttura della balance board, nota anche come tavola propriocettuva, richiama uno strumento circense e può avere varie forme di instabilità.

Salire su una balance board senza cadere è un’impresa difficile ma divertente perché aiuta a migliorare il coordinamento muscolare e a riacquistare padronanza del proprio corpo. In più, la tensione provocata per mantenere l’equilibrio allena tutti i muscoli.

Oggi la balance board è usata da quanti amano praticare sport acquatici come il kite surf, ma anche skaters e snowboarders hanno imparato ad apprezzarla.

La balance board richiede una grande concentrazione e così facendo si allontana lo stress. È una meditazione in equilibrio.

Prima di iniziare bisogna assicurarsi di essere in una area libera da oggetti su cui si potrebbe cadere.

balance board

La propriocezione è utilizzata in fisioterapia e deriva dal latino, vuol dire “sensibilità profonda”. Indica la percezione del proprio corpo nello spazio e l’utilizzo della muscolatura attraverso i recettori sensoriali. Questo comporta l’attivazione di una sincronizzazione muscolare adeguata e una rieducazione dei riflessi in quei soggetti vittima di infortuni e di incidenti.

In Italia, stanno nascendo centri sportivi specializzati nell’uso della balance board e nella sua applicazione per la fisioterapia. Ebbene, questo strumento rinforza caviglie e ginocchia. Uno sport perfetto, insomma.

Attenzione però a non salire su una balance board completamente da soli perché altrimenti si rischia di cadere. La prova più difficile è avere fiducia in se stessi e fissare un punto per concentrare l’attenzione e non cadere. Altra regola fondamentale è tenere gli addominali ben contratti e i piedi ben fissati sulla tavola.

Se hai paura, puoi provare ad usarla in giardino sull’erba o in montagna all’aria aperta. Non è detto che si debba stare in piedi sulla tavola, si può provare anche da sedute.

È tutta una questione di prendere confidenza con la tavola. La sessione può iniziare con degli squat su bilancia piegandosi leggermente sulle gambe, in questo modo beneficiano i muscoli di schiena, glutei e gambe. Per evitare di cadere basta tenere le braccia distese in avanti.

All’inizio puoi afferrare le mani di un’altra persona per sentirti più sicuro. Anche chi pratica yoga usa la balance board con un cuscino morbido come tappeto ed esegue le tipiche posizioni del loto.

Dove acquistare la balance board?

Come ogni cosa anche questo splendido attrezzo si trova su Amazon a prezzi convenienti. La marca più nota è  la Indo Board, ma se ne trovano anche di altre marche.

balance board

Insomma, si può usare anche tra le mura domestiche e aiuta a dimagrire. C’è una versione di balance board più ecomonica che ha una forma rotonda e sostegno centrale, accanto a questo troviamo anche quella quadrata e quella rettangolare. In commercio è molto diffusa anche la balance board in gomma e forma circolare. Su questa pedana si possono. Eseguire anche flessioni e piegamenti.

Quale balance board scegliere?

Non basta vedere il materiale e la forma, ma dovete considerate anche l’inclinazione della bilancia. Quella di 12 gradi è la scelta migliore per chi è principiante e non pratica surf. Inclinazioni maggiori vanno scelte da chi è più esperto .

Quanto costa la balance board?

I prezzi variano a seconda del tipo del materiale scelto. Si va dai 30€ ad un massimo di 160€.

E voi cosa ne pensate?

Follow:
Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche, di terze parti e di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie
Informativa Privacy.